Carpisa Yamamay Acquachiara. Festival del gol a Cava de’ Tirreni, le ragazze di Damiani superano il Volturno

ACQUACHIARA-VOLTURNO 14-12 (1-3, 5-2, 4-2, 4-5)
Carpisa Yamamay Acquachiara: Gaito, Zizza, Di Maria 1, Pignataro, Massa, Mazzarella, Mazzola 4, Tortora 5, Giusto 1, Carotenuto 2, Scarpati 1, De Bisogno, D’Antonio. All. Damiani.
Volturno: Raimondo, Fatone G., Vitale, Starace 5, Fusco, Pellegrino, Bergamo, Llacja 1, Ingenito, Di Grazia, Fatone 4, Genzano 2. All. Napolitano.
Arbitro: Lepre.

CAVA DEI TIRRENI – Al termine del festival del gol di Cava dei Tirreni ritira i tre punti la Carpisa Yamamay Acquachiara. Subito il commento di Barbara Damiani: “Inizio contratto, squadra un po’ imbambolata, Volturno avanti 1-4. Poi già nella seconda frazione le ragazze si sono sbloccate per poi passare a condurre anche di quattro lunghezze. La cosa che più contava era cominciare con un risultato positivo il torneo, ma oltre che importante sul piano psicologico la vittoria è anche meritata”.
L’Acquachiara passa per la prima volta a condurre (5-4) a due minuti dal termine della seconda frazione con il secondo dei cinque gol di Roberta Tortora, che successivamente ribadisce il +1 (6-5) in chiusura di tempo per poi staccare le avversarie all’inizio della terza frazione (7-5). Partecipano al break Mazzola (8-5) e, dopo il quinto gol di Tortora (9-6), Maddalena Carotenuto che realizza l’importantissima rete che permette all’Acquachiara di chiudere sul +3 (10-7) la terza frazione. Il suo gol è un ottimo viatico per gli ultimi otto minuti di gioco, nei quali le Ach Girls raggiungono il massimo vantaggio (12-8) con il terzo e quarto gol di Mazzola per poi difendere vittoriosamente il +4 dall’orgoglioso finale di un Volturno sicuramente positivo, nel quale si sono particolarmente messe in luce in fase di realizzazione l’eterna Starace e Fatone. Tra i 14 gol acquachiarini scegliamo, per bellezza di esecuzione, quello di Alessia Scarpati nel secondo tempo.