Cargomar RN Napoli. Ko pesante per i napoletani, Marsili: Espulsioni discutibili, ma non cerco alibi

Zeronove Roma-Schüco Cargomar Rari Nantes Napoli 13-7

Zeronove Roma: D’Alvano, Raffaeli 1, Ziantoni, Perna 2, Bogni 2, Esposito, Cristiano 1, D’Erme 2, De Vecchis 1, Orlandi 2, Zangari, Croxatto, Antonucci 2. All. Fonti

Schüco Cargomar Rari Nantes Napoli: Cappuccio, Criscuolo 1, Truppa, Maglitto, Caria, Ricci, Riccitiello 1, Ciniglio, Mauro 3, Scalzone, Renzuto Iodice 1, Calì 1, Autiero. All. Marsili

Arbitro: Consorti (Abruzzo e Molise)

Note: parziali 2-1; 2-2; 4-2; 5-2. Espulsi Scalzone (RN), De Vecchis (ZR) e Riccitiello (RN) nel secondo tempo. Usciti per tre falli Mauro (RN) e Ciniglio (RN) nel quarto tempo. Nel primo tempo Scalzone (RN) ha tirato un rigore sulla traversa.

Roma ‚Äì Dopo tre vittorie di fila, prima sconfitta in campionato per la Sch√ºco Cargomar Rari Nantes Napoli. Una battuta d’arresto pesante, perchè i partenopei si sono arresi 13-7 alla Zeronove Roma nel big match del quarto turno di serie B. Capitolini ora a 12 punti, sempre in vetta alla graduatoria insieme alla Cesport. Napoletani, invece, in terza posizione a quota 9, a braccetto col Pescara. Nulla di compromesso, ma ci sarà da riflettere in settimana su un ko netto nelle proporzioni, anche se per oltre tre tempi Truppa e compagni sono rimasti a contatto con gli avversari. Il naufragio costato il definitivo -6 è arrivato nell’ultima frazione, senza gli espulsi Scalzone e Riccitiello e con Mauro e Ciniglio fuori per sopraggiunto limite di falli. Assenze rivelatesi troppo pesanti per la Rari, già costretta a fare a meno dello squalificato Occhiello.

La formazione napoletana ha chiuso il primo tempo a -1, con Scalzone che ha concluso sulla traversa un tiro di rigore. Poi nel secondo parziale sono finiti fuori lo stesso Scalzone ed il capitolino De Vecchis, mentre dopo pochi minuti è stato Riccitiello a rimediare un dubbio cartellino rosso. La Sch√ºco Cargomar è rimasta aggrappata al punteggio a metà gara (4-3) e fino al momentaneo 8-6 di inizio ultimo tempo, poi è crollata. Piccola consolazione l’ennesima buona prova sotto il profilo realizzativo da parte di Mauro, ancora una volta miglior marcatore dell’incontro con 3 reti.

Lucida l’analisi della partita da parte del tecnico rarinantino Elios Marsili: Abbiamo cominciato bene, recuperando due gol ai nostri avversari e mantenendoci a contatto con loro. Poi abbiamo pagato a caro prezzo le espulsioni di Scalzone e Riccitiello, a dirla tutta un po’ rocambolesche. Certe decisioni arbitrali mi hanno lasciato perplesso, ma non intendo appellarmi a queste per giustificare il risultato. Non siamo riusciti ad esprimere il nostro gioco, abbiamo sofferto troppo il loro pressing asfissiante e leggermente sopra le righe, che è stato tollerato dal direttore di gara. Detto questo, dobbiamo rimboccarci le maniche e ripartire, pensando a rifarci dalla prossima partita.

La Sch√ºco Cargomar Rari Nantes Napoli tornerà in vasca sabato 18 febbraio a Pescara contro il Club Acquatico, formazione che ha racimolato un solo punto nelle prime quattro gare.

Photo credit: Manuel Schembri

Comunicato Stampa Cargomar Rari Nantes Napoli