Calciomercato & dintorni. Lentezza e svincolati di lusso: l’estate 2021 non infiamma

L’estate 2021 sta regalando calore solo dal punto di vista delle temperature, oltre che dalla vittoria della Nazionale degli Europei 2020 e la grande partecipazione di atleti italiani alla Olimpiadi 2020 di Tokyo. Per quel che riguarda il calciomercato, invece, le temperature sono ancora piuttosto basse.

In Serie D come in Eccellenza, infatti, sono pochi i colpi messi a segno. Uno di questi è quello di Gennaro Esposito alla Mariglianese, ufficializzato proprio nella serata di ieri, con la società biancazzurra che mette anche il colpo Alessandro Varchetta. Tra i big delle top class dei dilettanti, sono tanti, però, quelli che ancora stanno sfogliando la margherita nonostante le chiamate e le richieste da parte di società. Il Covid ha condizionato non poco le campagne acquisti con un budget limitato e oculato.

Ambrogio Sorriso e Liberato Russo sono esempi di calciatori molto ricercato, ma che hanno già dovuto abbandonare alcune possibilità. Il primo infatti non ha trovato l’accordo con progetti importanti come quello di Melfi o del Marina di Ragusa. Il secondo, invece, soglia le proposte, ma non è riuscito a trovare l’accordo con la Sancataldese, mentre il Siracusa sta facendo i salti mortali per trattenerlo sull’isola (LEGGI QUI).

A confermare un mercato in grande crisi sono le presenze sul mercato di pezzi pregiati, che nelle stagioni passate avevano già firmato. Il primo nome è quello di Dino Fava, diviso tra le tante piazze, ma con ancora la pista Afragolese da chiarire (LEGGI QUI). Lo stesso si può dire anche per Vincenzo Caso Naturale, che nella passata annata con stop e incertezze sul prosieguo della stagione non è riuscito a splendere come ha abituato. (LEGGI QUI)

Non certamente i soli a non riuscire a trovare la soluzione giusta. Infatti tra i più papabili della Serie D, ancora in fase di riflessione ci sono Umberto Prisco, Stefano Costantino, Gianmarco Tedesco, Bruno El Ouazni, Andrea D’Ambra, Simone Figliolia, Felice SImonetti, Rabbeni e Bertoli, con questi ultimi accasati nella giornata di oggi al team dell’Equipe Campania.

E se la Serie D non regala emozioni dal punto di vista del mercato, ancor meno si può dire per l’Eccellenza, dove nonostante le ufficializzazioni, solo l’Angri e la Scafatese hanno iniziato col botto. Ancora fermi ai box, però, ci sono molti calciatori come Pasquale Scielzo, che ambisce ad un progetto a vincere, serio e stimolante, ma anche i senior ex Audax Cervinara Renato Ricci, reduce dall’annata brillante con il Pianura, Alessio Befi, fermo in attesa di capire quale sarà il futuro proprio del Cervo.

L’Acerrana, però, sta cercando di sondare vari profili tra cui quello di Antonio Capogrosso, che ha dato l’addio al Pianura di Salvatore Marra. Ha salutato anche Alessandro Malafronte, lui però dalla Mariglianese delle meraviglie di Luigi Sanchez. Per l’attaccante non è escluso un ritorno in casa Scafatese (LEGGI QUI). Ancora da capire, invece, il futuro di Antonio Della Monica, che l’anno scorso ha vestito la maglia dell’Afragolese per poi sposare il progetto Frattese. In bilico anche Lino Siciliano, Diego ZerilloLuca Borrelli e Pietro Pastore, che dal canto suo valuta la possibilità di un progetto ambizioso e serio o anche un epilogo differente.

Questi solo alcuni dei nomi di calciatori di spessore che in questa estate caldissima si trovano a dover fare i conti con la bilancia dei costi e benefici da parte delle società e che quindi, stanno rallentando in ottica di quantità di interventi sul mercato.