Calcio dilettantistico. Le decisioni del consiglio direttivo

Nel consiglio direttivo della LND si è tracciata la linea finale del vecchio corso e quella iniziale del nuovo. La stagione 2018/2020 si chiude con una promozione, quella delle prime dei ogni girone del campionato di Eccellenza, mentre ci sarà una sola retrocessione, una in meno rispetto a quanto prevede il format in condizioni normali.

Per quel che riguarda il campionato di Promozione e di quelli inferiori è previsto il blocco delle retrocessioni in caso di mancanza di organico. Cosa succederà quindi? Dovranno stabilirlo i singoli campionati direttivi. Afragolese e Polisportiva Santa Maria sono quindi ufficialmente in Serie D, per quelle di Promozione? Numeri alla mano dovrebbero procedere alle promozioni delle prime e quindi, Virtus Cilento, Saviano e Real Agro Aversa. Per quel che riguarda il girone B a questo punto verrà adottato l’algoritmo per decidere chi tra Ischia e Pianura verrà applicato l’algoritmo che a questo punto premia proprio la squadra isolana.

Salutano le categorie invece Eclanese e Nuova Napoli Nord per l’Eccellenza. Per quel che riguarda la Promozione, se verrà applicato il blocco non scenderà nessuno, mentre in caso contrario, con l’applicazione dello stesso criterio utilizzato per l’Eccellenza salutano Real San Martino, Plajanum, Montoro ed Herajon.

Per quel che riguarda il calcio a cinque sarà proposta una limitazione delle retrocessioni per i campionati nazionali, mentre per quel che riguarda gli altri campionati si proporrà una sola retrocessione. Proposte che dovranno essere approvate in via di consiglio federale.

Bando alle questioni di campo, nel consiglio odierno c’è da rallegrarsi per quel che riguarda la disponibilità economica. Stanziati 10 milioni per le società dilettantistiche, di cui 7 milioni per agevolare i club nella prossima stagione e gli altri 3 per la valorizzazione dei giovani.