C.S.Salerno-Gregoriana 1-1. Salernitani in dieci resistono, pari di rigore

CENTRO STORICO SALERNO: Cioffi, Oliva V., Lioi V., Farina, Carbonaro D., Petrelli (35’st Rega), Sebastiano (22’st Guariglia), Petolicchio, Calabrese (11’st Della Corte), Carbonaro A., Parisi. A disposizione: Mogavero, Perfetto, Pederbelli, Battipaglia. Allenatore: Cocozza
GREGORIANA: Scaglione, Iuzzolino P., Iuzzolino G., Stiuso, Grande, Dente, Viggiano, Iuzzolino V., Paglia, Di Leo, Valva (20’st Gatta). A disposizione: Iuzzolino M., Mariseno, Leo. Allenatore: Menza
ARBITRO: Altobelli di Frattamaggiore
RETI: 16’pt Parisi, 22’st rig. Paglia (GR)
NOTE: Giornata nuvolosa. Ammoniti Oliva V., Lioi V., Petrelli, Petolicchio (CSS), Iuzzolino P. (GR). Espulsi al 41’pt Carbonaro A. (CSS) e al 40’st Viggiano (GR) per somma di ammonizioni. Spettatori 50 circa.

La Gregoriana strappa un punto d’oro al “Settembrino” contro un Centro Storico Salerno al di sotto degli standard ordinari. Gara povera di grossi contenuti tecnici, soprattutto dopo l’espulsione per proteste inflitta ad Arturo Carbonaro. Al primo, vero, affondo i granata passano: angolo di Carbonaro ed imperioso stacco di Parisi che insacca. Qualche istante più tardi Calabrese impegna Scaglione da posizione defilata ma il numero uno ospite risponde presente sul diagonale dell’ex Spes. La compagine di Menza sfiora il pari a ridosso della mezz’ora con l’insidiosa punizione di Dente che termina la sua corsa sul palo, qualche istante più tardi il secondo giallo estromette dalla competizione, come detto, Carbonaro e gli uomini di Cocozza sono costretti a rivedere i propri piani. La ripresa si apre ancora nel segno di Dente che impegna dalla distanza Cioffi, il gioco latita su ambo i fronti e, alla prima buona occasione, la Gregoriana perviene al pareggio: Lioi stende Viggiano in piena area, dagli undici metri Paglia trasforma centralmente. Finale più vivo, la parità numerica si ristabilisce per la doppia ammonizione comminata allo stesso Viggiano, i salernitano sfiorano il colpo grosso con un’azione insistita di Rega che calcia di poco a lato ed un colpo di testa di Lioi fuori misura. Un punto che accontenta sicuramente di più gli ospiti, vogliosi di ritagliarsi uno spazio non irrilevante nell’arco del torneo.

Ufficio Stampa Asd Centro Storico Salerno

Condividi