Benevento-Spal 2-1. Giallorossi avanti con il brivido, Moncini croce e delizia in extremis

Nuovo inizio allo stadio Vigorito per il Benevento di mister Caserta, contro la Spal in scena per il primo turno di Coppa Italia. La vincente troverà la Fiorentina, ieri vittoriosa contro il Cosenza.

La cronaca- Immediatamente Benevento pericoloso e potenziale fallo da rigore su Di Serio, ma fuorigioco e nulla di fatto .Cosso richiamato però ai monitor VAR, nota dopo una lunga consultazione il fallo da rigore. Dal dischetto si presenta Sau, non perfetto nella rincorsa e Thiam respingere in angolo. Buona azione corale dei campani e sinistro a incrociare di Improta, respinto efficacemente dall’ottimo estremo difensore spallino. Splendido cross mancino di Letizia verso Di Serio, ma Dickmann si mostra provvidenziale con un colpo di testa difensivo. Improta sblocca il match! I campani conducono con una rete di vantaggio. 1-0 con una forte bordata mancina dalla media distanza. Benevento perennemente in fase offensiva, questa volta sfiora il gol con l’asse Di Serio-Sau. La Spal non riesce a ripartire con efficacia. Azione personale e mancino potentissimo di Colombo, che va vicino alla rete del pari! Prima vera chance per gli emiliani. Il Benevento torna a martellare sulla destra e infine conclude con Calò: destro a lato di poco. Nessuna emozione forte in questo frangente, le squadre si annullano e il Benevento difende il vantaggio. Destro dalla distanza di Moncini, che prova a incidere, seppur la sua conclusione risulti imprecisa. alia si mette in bella evidenza, ma non premia l’inserimento di Elia. Guadagna, comunque, un calcio d’angolo con un sinistro a giro sporcato da Dickmann. Il pareggio della Spal! Punizione tagliata di Viviani, Moncini la sfiora di testa mettendola all’incrocio e non lasciando scampo a Paleri. Incredibile al “Vigorito”. Si va ai supplementari. ‘ Gran giocata e gran partita di Talia, D’Orazio è costretto a usare le maniere forti per fermarlo. Calò si accentra e carica il destro dal limite dell’area di rigore, Thiam blocca a terra non senza qualche difficoltà. Spal vicina al vantaggio. Ellertsson rientra sul sinistro, da posizione defilata a destra, e tira: palo esterno. Rasoiata mancina di Vokic, palla sfiorata da un avversario che sibila alla sinistra di Thiam e termina la sua corsa oltre la linea di fondo. Calcio d’angolo gestito senza difficoltà dalla retroguardia estense. Di Francesco pizzica l’incrocio dei pali, tiro deviato il suo: calcio d’angolo. Mora anticipato da Vokic. Salvataggio fondamentale di Masciangelo dopo un intervento mancato da Paleari. Tiro di Calò da distanza siderale, facile preda di Thiam. Colpito alla testa Elia, che resta a terra, interviene lo staff medico. Nessun problema di sorta per l’ex Perugia. Un minuto di recupero.  Cosso di Reggio Calabria va al VAR per valutare un possibile contatto in area di rigore ai danni di Elia. Calcio di rigore per il Benevento! Espulso per proteste Di Francesco. Proteste dei furibonde dei calciatori ospiti. Gol del Benevento! Moncini spiazza Thiam e regala la qualificazione al Benevento. Ai sedicesimi di finale sfida al “Franchi” contro la Fiorentina (4-0 al Cosenza).  Brivido, Paleari manca l’uscita, ma finisce qui! Benevento – Spal 2-1 dopo i tempi supplementari.

Benevento (4-2-3-1): Paleari; Letizia, Glik, Pastina (22′ st Vogliacco), Foulon (1′ sts Masciangelo); Ionita (21′ st Elia), Calò; Insigne (23′ st Vokic), Sau (21 ‘ st Moncini), Improta; Di Serio (13 st Talia). A disp.: Manfredini, Acampora, Basit, Kragl, Masella, Sanogo. All.: Caserta.

Spal (4-2-3-1): Thiam; Dickmann, Vicari, Coccolo, Yabre (22′ st Ellertsson); Esposito, Viviani (3′ sts Mora); Seck (22′ st Spaltro), Murgia (41′ st D’Orazio), Di Francesco; Colombo (16′ st Latte Lath). A disp.: Meneghetti, Seculin, Missiroli, Tunjov, Mazzocco, Peda. All.: Clotet.

Arbitro: Cosso di Reggio Calabria. Assistenti: Rocca di Catanzaro e Pagnotta di Nocera Inferiore. IV ufficiale: Longo di Paola. Var e Avar: Nasca di Bari e Marini di Roma 1.