Benevento. Si chiude l’esperienza Sannita per il calabrese, il centrocampista lascia a parametro zero

Una stagione complicata, tante le panchine e tanti i problemi fisici. Un ginocchio che ha dato più di un problema, oggi per Nicolas Viola la definitiva chiusura con il  Benevento. Il play in maglia numero 10 lascia il Sannio dopo 4 stagioni, tanti bei momenti compresi i due campionati vinti ma anche le due retrocessioni dalla Serie A. Nicolas arriva a Benevento il 31 gennaio dal Novara per 550 mila euro, Baroni lo mette sin da subito al centro della sua squadra e lui non delude. Il Benevento conquista la A attraverso i playoff, in 6 mesi dirige le operazioni con raffinata classe e grande quantità. La prima stagione in A non è delle migliori sia a livello di squadra che personale, qualche infortunio di troppo e l’esigenza di ripartire la stagione seguente. I successivi due anni di B sono la definitiva spinta per il calabrese, prima con Bucchi e poi con Inzaghi. Con quest’ultimo trascina i suoi alla promozione con 10 reti e diversi assist, per poi tornare in A senza riuscire a riscattarsi per un ginocchio che ha dato più di un problema. Ad oggi, dopo 5 anni la definitiva chiusura con la società di Vigorito. In silenzio ed in sordina, ma con il cuore colmo di emozioni e successi a forti tinte giallorosse. Un 10 pieno di classe, un 10 diverso, un 10 che oggi lascia Benevento per unirsi probabilmente alla Salernitana.