Benevento. Oreste Vigorito deferito dalla Lega per le dichiarazioni post Cagliari

Era nell’aria già da tempo, sin da subito in realtà tutti si aspettavano un provvedimento disciplinare nei confronti di Oreste Vigorito. Poco fa la nota ufficiale della Lega Calcio, che ufficializza il deferimento di Vigorito, numero uno dei Sanniti. I fatti incriminati  risalgono alla sfida contro il Cagliari, sfida salvezza nella quale il Benevento aveva lasciato per strada una grande fetta di salvezza. Diverse le decisioni sbagliate dalla squadra arbitrale, su tutte la revoca di un rigore solare per fallo di Asamoah su Viola, prima concesso da Doveri. Nelle dichiarazioni post match Vigorito si è scagliato duramente contro la squadra inviata da Trentalange, presidente AIA. Il numero 1 dei Sanniti urlava alla malafede di chi prende le decisioni in campo e non, con la ormai famosa frase su Tagliavento(quella domenica VAR) che ammazza le squadre del Sud. Alla Lega tali affermazioni non sono andate giù, aperto sin da subito un fascicolo contro l’imprenditore di Ercolano. Oggi la notizia della definitiva decisione, il deferimento. Nella nota disciplinare della Lega si legge alla voce della motivazione “per aver rilasciato dichiarazioni lesive verso il VAR Paolo Silvio Mazzoleni”. Non si chiude bene dunque il rapporto Lega-Vigorito, dopo una stagione già amara l’ennesima pillola da ingoiare.