Benevento. Montipò chiude le visite mediche con il Verona, Elia le esegue con la Strega

Maglietta dell’Hellas addosso, Lorenzo Montipò si è recato nella città di Giulietta e Romeo per le visite mediche sostenute al centro Don Calabria. E’ risaputo che lui è nel bel mezzo della rieducazione dopo l’intervento in artroscopia al ginocchio, ma ha già bruciato almeno 6 settimane di duro lavoro, per cui dovrebbe essere pressochè al traguardo. In ogni caso, pare che l’Hellas lo voglia subito in ritiro. Il portiere novarese passa al Verona in prestito con obbligo di riscatto, e si dice che la società veneta gli farà sottoscrivere un contratto quadriennale.
La Strega ha però messo il turbo. Le operazioni si rincorrono. E dopo aver messo le mani su Calò e Paleari, è finito nel calderone della “vecchietta” anche Elia. La trattativa è stata lunga ma solo per una questione di dettagli. L’Atalanta non ha mai avuto dubbi: il calciatore sarebbe andato a Benevento. E proprio ieri c’è stata una telefonata tra Percassi e Vigorito per definire l’accordo senza altri appelli. Insomma il presidente sannita c’ha messo lo zampino (come per gli altri due colpi). E’ stato accontentato Caserta che potrà riabbracciare anche l’esterno ex Perugia. In effetti, domani Elia sarà a Benevento per sottoporsi alle visite mediche e martedì potrà raggiungere il ritiro di Cascia. Il calciatore arriverrà nel Sannio con la formula del prestito con diritto di riscatto e contro riscatto per il club lombardo.