Benevento. La Strega è tornata, Cittadella KO al Vigorito

Il Benevento è tornato. Dopo qualche settimana di blackout la Strega di Marco Baroni torna a incantare sui campi da gioco. Il tecnico dei giallorossi conferma di aver operato alla perfezione sulla mentalità dei propri giocatori dando loro la stessa convinzione che avevano nelle prime giornate di campionato.

Al Vigorito arriva il Cittadella, rivelazione e neopromossa come il Benevento, che spera di espugnare la trincea beneventana e approfittare di un possibile passo falso del Verona. Gli scaligeri girano a vuoto e il Novara fa il colpaccio al Bentegodi, calando il poker. Ma anche il Cittadella torna a casa a mani vuote grazie alla perfetta incursione di Ceravolo, beccato alla perfezione da un lungo lancio di Chibsah. Il centravanti giallorosso approfitta della lettura sbagliata di Scaglia e si invola verso la porta insaccandola alle spalle di Alfonso.

E se su vertice del campo c’è l’eroe di giornata Ceravolo dall’altro c’è l’immensità di Gori, che dopo le parate miracolose di un’intera partita, si aggiudica il titolo di migliore in mezzo al campo per aver salvato il risultato proprio sul filo del rasoio.

Il primo tempo termina sullo 0 a 0, ma questo non implica una frazione di gioco priva di emozioni. Una palla gol per parte, disinnescata dai portieri, ma tanto agonismo in campo e tanta lotta alla ricerca dell’imbucata giusta per portarsi a casa il bottino pieno.

Nel secondo tempo il Cittadella riesce in qualche modo ad arginare i contropiede del Benevento, uno degli assi nella manica della squadra di casa, e cerca di assediare l’area di rigore. La difesa c’è e devia, ma c’è anche un monumentale Gori che non fa rimpiangere l’assenza di Cragno.

I sanniti, però, nel momento migliore del Cittadella riesce a imbeccare il proprio bomber, unico nella metà campo avversaria, e a trovare il gol del vantaggio. Chibsah lo serve alla perfezione incorniciando una prestazione già abbastanza positiva. Ceravolo segna il suo quinto gol stagionale. Nei minuti finali il match si infiamma, il Cittadella cerca il pareggio con tutte le energie che sono rimaste, mentre il Benevento si affaccia in avanti alla ricerca del raddoppio. Il secondo gol viene sfiorato, ma un grande Alfonso ci mette le mani e mantiene i suoi in gara fino all’ultima azione, quando Gori in due tempi blocca la palla gol dei veneti. Al triplice fischio la squadra di Baroni esce dal campo con tre punti importanti in tasca e consolidando la propria presenza nella zona play-off.

Cristina Mariano