Benevento-Cittadella 2-4. Strega matematicamente fuori dalla corsa alla Supercoppa

Seconda sconfitta consecutiva per il Benevento, che perdono il secondo scontro di Supercoppa di Lega Pro.

I sanniti dopo aver rimontato due volte lo svantaggio sono stati tramortiti nel secondo tempo da due gol fotocopia figli di amnesie difensive.

Entrambe le formazioni presentano qualche cambio rispetto a quelle consuete. Spazio a chi ha giocato meno durante la stagione, in particolare per il Benevento, in cui compaiono Mucciante e Vitiello tra i titolari. Spazio anche per Piscitelli al posto di Gori.

IL MATCH ‚Äì Inizio shock per la squadra di Auteri, che dopo appena 56 secondi si vedono trafiggere dal gol di Jallow, complice il portiere Piscitelli. Con il passare dei minuti il Benevento inizia a farsi vedere nella metà campo avversaria fino a raggiungere il pareggio con Vitiello che insacca con un colpo di tacco il suggerimento di Lopez. Si accende il match, diventando vivace e vivo per entrambe le formazioni. Al 18¬∞ minuto il Cittadella si ritrova nuovamente avanti con il risultato grazie al calcio di punizione di Benedetti. Anche in questa occasione portiere non impeccabile. I sanniti reagiscono e cercano con insistenza il pareggio che arriva al 39¬∞ minuti per la concessione di un calcio di rigore. Marotta viene travolto dall’uscita di Alfonso, qualche istante di esitazione, poi il direttore di gara fischia il penalty. Al dischetto si presenta Mazzeo, che non sbaglia e riporta tutto sulla parità.

Nella ripresa meglio il Cittadella che si riporta quasi subito in vantaggio grazie ad un’amnesia difensiva che permette a Zaccagni di battere in tranquillità verso la porta il suggerimento proveniente dalla destra. Neanche dieci minuti dopo azione fotocopia, ma dal versante opposto, permette ai veneti di mister Semplici di allungare, doppietta di Jallow. Sanniti mai remissivi, ma la difesa avversaria respinge tutti i tentativi di accorciare le distanze. All’88¬∞ ci prova Anngiulli dalla distanza, Salvi devia in corner salvando i suoi dal 3 a 4. Pochi istanti prima il Cittadella ha sfiorato il poker.

Al triplice fischio il Benevento esce dal Vigorito sommerso dagli applausi, ma senza la possibilità di portare a casa il trofeo della Supercoppa.

FORMAZIONI UFFICIALI

Benevento (3-4-1-2): Piscitelli; Mattera, Lucioni, Mucciante; Troiani, Vitiello, Angiulli, Lopez; Ciciretti; Marotta, Mazzeo

Cittadella (4-2-4): Alfonso; Salvi, Cappelletti, Scaglia, Benedetti; Iori, Zaccagni; Schenetti, Sgrigna, Littieri, Jallow

Cristina Mariano