Basket Succivo. Espugnata Benevento si resta in scia Atellana

Decima vittoria in undici gare per la squadra di coach Cupito che fa sua la posta in palio con una prestazione ragguardevole per l’intensità sui due lati del campo e la maturità nel gestire i momenti decisivi della gara. La Virtus Benevento rimane in scia degli atellani per tutta la gara ma è costretta a cedere di fronte alla solidità di Succivo per 40 minuti avanti nel punteggio

L’inizio ‘on fire’ di un sontuoso Barbarisi (season high per il ‘Barba’: 22 punti realizzati, con due triple messe a segno, e un dominio incontrastato sotto le plance) spinge Succivo a prendere il controllo della gara. Nel secondo quarto le difese di entrambe le squadre prendono il sopravvento sui pur validi attacchi: Succivo resta in vantaggio sul +3 quando si va al riposo lungo (22-25)

Nel terzo parziale la sfida diventa ancora più avvincente: Benevento ritrova il feeling con il canestro dalla lunga distanza ma la varietà delle soluzioni succivesi consente agli atellani di restare in vantaggio: l’under Bocciero fa gli straordinari in regia vista l’uscita per infortunio di Farina (4 punti il ‘profeta’, prezioso anche dalla panchina per la squadra), capitan Laezza dà il suo contributo alla causa sotto canestro e sul perimetro, Pascarella (autore di una prova maiuscola in difesa e in attacco, per ‘Mp3’ 9 punti e 2 bombe mandate a bersaglio) trafigge i padroni di casa dall’arco dei 6,75 e guadagna viaggi in lunetta fondamentali, mentre Sasso (11 punti per il talento da Valle di Maddaloni che, nonostante le mani piene in difesa, non fa mancare il suo contributo offensivo) e Campolattano (10 punti di grande importanza per la caparbietà con cui sono arrivati) sono inarrestabili nelle loro entrate a canestro

Nel finale Succivo mantiene i nervi saldi anche quando la distanza che la separa dai padroni di casa è di un solo possesso; Barbarisi, in stato di grazia, coadiuvato da Acanfora (solida prestazione per lui con 7 punti realizzati e una difesa impeccabile)
presidia il pitturato con autorevolezza e in attacco segna canestri pesanti che vanificano l’assalto dei padroni di casa. Nelle azioni decisive del match la pressione asfissiante sul perimetro da parte degli esterni succivesi è la chiave per avere ragione degli avversari che hanno la forza di provarci fino all’ultimo minuto. Finisce 58-63 per Succivo che tornerà in campo già domenica contro Virtus Sinuessa

Comunicato Stampa Basket Succivo

Condividi