Basket. PalaMangano agibile: la Givova torna a Scafati

La Givova Scafati Basket torna a giocare a casa tra le mura amiche del PalaMangano. Il palazzetto torna agibile, ora si aspetta l’agibilità dello stadio Comunale.

La Serie A1 di Pallacanestro torna definitivamente a Scafati, e questa volta per davvero: dopo l’inizio forzato in esilio al PalaBarbuto per il team giallobleu allenato da coach Rossi e allestito dal patron Nello Longobardi, infatti, il campionato di massima serie potrà spostarsi finalmente nel paese dell’agro, con la definitiva agibilità del PalaMangano, dove la Givova Scafati basket potrà finalmente giocare.

FINALMENTE A…GIBILE

Come si legge da comunicato congiunto apparso sui principali social network la società tanto cara a Longobardi e il Comune di Scafati hanno completato tutte le pratiche tecniche e burocratiche, concretizzando, di fatto, l’agibilità della struttura di Viale della Gloria. 14 anni dopo l’ultima volta, quindi, il principale campionato nazionale cestistico torna a Scafati, e quel parquet sarà nuovamente calcato da roster che hanno scritto la storia della palla a spicchi nostrana, un po’ come accaduto nel biennio 2006-2008.

UNA STORIA IN GRANDE

Una storia, quella del PalaMangano, che profuma di Serie A: dopo la promozione in A2 del 1999/2000, infatti, ci si rese conto che il vecchio Palazzetto di Via Oberdan non avrebbe più potuto accompagnare le gesta degli eroi vestiti di giallobleu. Si arrivò quindi alla delibera dell’amministrazione Pesce per la costruzione dell’impianto dedicato proprio a Massimo Mangano, rimpianto coach venuto a mancare nel maggio 2000, con la squadra impegnata nei play off. Sei anni di spettacolo e poi il grande salto in massima serie nel 2006, con la prima vera ristrutturazione per poter disputare i campionati di A1 dell’epoca. Da allora nessun movimento strutturale, fino ai lavori degli ultimi mesi che permetteranno alla Givova di poter tornare finalmente a casa.

ORA SCAFATI ASPETTA LO STADIO

La fame sportiva della città non si spegne: dopo l’agibilità del PalaMangano, infatti, Scafati aspetta di poter rifiorire finalmente anche lo Stadio “Giovanni Vitiello”; alla casa della Scafatese e di tante associazioni di atletica, infatti, verranno apportate importanti modifiche che permetteranno di poter svolgere tranquillamente gli eventi senza la spada di Damocle della capienza ridotta. Un impegno, quello preso dall’amministrazione, che i tifosi aspettano con tanto entusiasmo, anche se al momento la situazione dello Stadio non è delle migliori, al punto che oltre alle problematiche relative all’agibilità nella struttura di Via Domenico Catalano mancano anche altri servizi, come per esempio la corrente elettrica.

Di Pasquale Formisano