Bacoli Sibilla-Puteolana 3-1. Partenza amara per i granata, Longobardi: “Troppa ingenuità”

MONTE DI PROCIDA ‚Äì Una Puteolana bella a metà e killerata da alcuni orrori arbitrali cede 3 -1 ad una esperta e cinica Sibilla capace di ribaltare lo svantaggio iniziale in 10 contro 11.

LA GARA ‚Äì Mister Longobardi deve rinunciare all’ultimo minuto a Raiano, al suo posto a destra in difesa gioca il ’99 Diodato, a sinistra Di Costanzo, al centro Giaccio e Gritti. In mezzo Cangiano con Granata e Casale, avanti Buonfino e Spezzaferro a sostegno di Manzo falso 9. Parte la 909 bene messa in campo e all’ottavo passa con Manzoche da 30′ batte su piazzato Liccardi non esule da colpe. La Sibilla prova a spingere ma non si rende mai pericolosa con la Puteolana che ha il demerito di non spingere per il raddoppio, specialmente quando dopo un guizzo di Manzo i padroni di casa restano in 10, per il doppio giallo a Salvati. Il primo tempo si chiude con la Puteolana avanti. Nella ripresa inizio la sagra degli orrori arbitrali. Dopo 2 minuti il direttore di gara De Cicco di Nola che fischia un rigore quanto meno dubbio, con un tiro di Costagliola finisce su braccio di Giaccio chiuso a croce sul petto. Sul dischetto va Mazzeo è 1 ‚Äì 1. La Puteolana sbanda paurosamente e per due volte gli avanti della Sibilla non riescono a servire Mazzeo solo in area. De Stefano centra a pieno i cambi con Ricotti e Cifani che danno nuova linfa ad una squadra apparsa compassata nel primo tempo. Al 59′ arriva la chicca De Cicco, da una punizione da destra la Sibilla segna dopo il fallo fischiato dal direttore di gara, i bacolesi festeggiano senza accorgersi del fallo, la Puteolana batte e va in contropiede ma il direttore di gara inspiegabilmente ferma il gioco, senza alcun motivo. La Puteolana si riprende dallo shock e prima sfiora il vantaggio con Buonfino solo in area e poi si vede negato un rigore nettissimo per una parata di Carezza su Casolare. Al 73′ ingenuità della Puteolana che non copre su un calcio di punizione e Mazzeo prende la difesa in contropiede e fa 2 ‚Äì 1. Poco dopo arriva il 3 ‚Äì 1 di Cifani in dubbia posizione di fuorigioco. Episodi a parte la Puteolana ha il demerito di non aver ammazzato la partita in 11 contro 10 e successivamente non aver saputo gestire il pareggio che contro una squadra di vertice sarebbe comunque stato un punto d’oro. C’è da lavorare soprattutto per mister Longobardi che deve risolvere gli aspetti mentali di una squadra che non può buttare occasioni come quelle avuto oggi.

“Abbiamo disputato un buon primo tempo mettendo in difficoltà un avversario più quotato di noi -commenta Longobardi al termine del match- Abbiamo peccato di ingenuità nella ripresa al di al degli episodi che non voglio commentare”.

IL TABELLINO

TABELLINO.

BACOLI SIBILLA 1925: Liccardo ’98, Oliva ’99, Esperimento, Costagliola (K), Carezza, Salvati, Lepre, Gelotto(23’st Napoletano), Bottonaro ’98(1’st Rigotti), Mazzeo(VK), Capuano(1’st Cifani)

A disposizione: Esposito, Amato(’99), Romano(’97), Manco

Allenatore: Antonio De Stefano

Puteolana 1909: Compagnone, Di Costanzo (1’st Broscritto ’99), Diodato ’99, Giaccio (K), Gritti (VK), Cangiano(32’st Sosero), Granata ’99 (14’st Casolare), Casale, Buonfino ’99, Manzo, Spezzaferro

A disposizione: Casolare ’00, Capolupo ’97, Passaro ’97, Tricone

Allenatore: Enzo Longobardi

Arbitro: Alessio De Cicco di Nola

Assistente 1: Alessandro Manna di Nola

Assistente 2: Daniele Luciano di Nola

Reti: 8’pt Manzo, 3’st e 28’st Mazzeo, 35’st Cifani

Ammoniti:Lepre, Costagliola,Napoletano, Mazzeo, Granata, Manzo, Giaccio, Buonfino

Espulso: Salvati

Note: Spettatori 300 circa

 

Comunicato Stampa Puteolana 1909

Condividi