“Avversario nel mirino”. Al ‘San Paolo’ arriva il Palermo di Iachini

Eccoci ad un nuovo appuntamento della nostra rubrica l’avversario nel mirino. Dopo la vittoria col Chievo Verona la situazione in casa Napoli è proprio quelle delle migliori. Come cantava Freddie Mercury, celeberrimo frontman dei Queen: ”The show must go on” (lo spettacolo deve continuare) e gli azzurri di Maurizio Sarri, archiviata la gara di domenica, cercano una nuova vittoria per puntare alla testa del campionato. Certo che l’ottimale condizione fisica di Higuain è e sarà di grande aiuto. Mercold√¨ sera, allo stadio San Paolo arriva il Palermo di Iachini, autore, domenica sera, di un’ottima prova contro l’Inter.

LA SITUAZIONE DEI ROSANERO ‚Äì Il Palermo arriva a questa gara di campionato dopo aver racimolato 11 punti in nove partite, bottino di tre vittorie, due pareggi e quattro sconfitte di cui tre consecutive. L’attacco ha messo a segno 11 reti, mentre la difesa ne ha subite 13. L’uomo più pericoloso resta Vazquez, ma occhio anche all’eterno Gilardino e ad Hiljemark.

I PRECEDENTI ‚Äì II numeri sono a decisamente a favore degli azzurri. Tra campionato e Coppa Italia sono stati ben 33 gli incontri disputati dalle due formazioni con 22 vittorie del Napoli, 8 pareggi e 3 vittorie del Palermo. Gli azzurri sono andati a segno per ben 64 volte mentre il Palermo solo per 19. I rosanero non espugnano il San Paolo da ben 64 anni. L’ultima vittoria degli isolani è, infatti, datata 2 dicembre 1951. In quell’occasione la sfida terminò col punteggio di 1-2 per gli ospiti con reti di Bron√©è e Giaroli per il Palermo e di Todeschini per gli azzurri. Dal 2010 ad oggi due pareggi, uno ad occhiali (0-0) e il 3-3 della passta stagione, ma anche tre successi napoletani: 1-0 nel 2010-11, 2-0 nel 2011-12 e 3-0 nel 2012-2013.

Gianfranco Collaro

Condividi