Avellino-Trapani 0-0. Resta il tabù: irpini ancora senza vittorie al Partenio

Continua il tabù Trapani per l’Avellino che non batte i granata ormai da troppo. Inoltre continua il tabù Partenio-Lombardi: i padroni di casa mancano ancora la vittoria tra le mura amiche. Prestazione decisamente di spessore rispetto a quanto visto a Chiavari. Trapani offensivo e pericolo nel primo tempo, irpini in forcing nel secondo, ma senza creare problemi a Guerrieri. Nel finale occasionissima per il Trapani, con Coronado che vede opporsi Radunovic al suo tentino di portare i suoi in vantaggio.

IL MATCH – Un Primo tempo che non regala particolari emozioni, complice anche la pioggia battente che impedisce le giocate di fino di calciatori come Coronado, che comunque riesce lo stesso a creare problemi. Portieri impegnati solo nella normale amministrazione. Nei primi minuti del match è l’Avellino a suonare per primo la carica con un tentativo di Belloni. Bello l’intento ma nulla di fatto. Risponde il Trapani, che prova a sfondare ma trova la difesa avellinese piazzata. Per i biancoverdi ci prova anche Gavazzi, ma anche il suo tiro finisce fuori dallo specchio di porta. Col passare dei minuti il Trapani prende campo e cerca di creare dei problemi. Radunovic risponde presente, ma nella pratica nessuna parata per l’estremo di Mimmo Toscano. I granata comunque fanno tremare i tifosi irpini in diverse occasioni. Sul finire del primo tempo. Occasione dell’Avellino con Paghera che va al tiro dopo un’azione prolungata del fuori. Ancora fuori.

Nella ripresa ottimo avvio per i padroni di casa che si ritagliano subito un’occasione per passare in vantaggio. Di nuovo Paghera alla conclusione, ma tiro nuovamente oltre il fondo. Replica degli ospiti con un calcio di punizione battutto da Colombatto. Di poco oltre la traversa. Irpini più presenti rispetti al primo tempo nella trequarti avversaria, ma scarseggiano le palle gol. Con il passare dei minuti torna in avanti la squadra di Cosmi, nessun particolare problema per Radunovic. Arrivati al quarto d’ora l’intensità si alza e l’Avellino, con Ardemagni che ha due occasioni, una più netta dell’altra. Si rinnova la lite Gavazzi-Ardemagni pochi minuti più tardi, quando il centrocampista, ricevendo da Castaldo potrebbe suggerire al centro ma tenta il tiro, conclusione fuori. Al 20′ Toscano passa alle maniere forti inserendo in campo Daniele Verde al posto di Lasik, mettendo i suoi con 3-4-3. I Lupi diventano piano piano padroni del campo, ma il Trapani non è mai domito. Al 29′ arriva il primo intervento di Radunovic, Coronado ci prova da fuori area, ma il portiere risponde presente e salva il risultato. Al 32′ occasionissima per l’Avellino con Soumarè che mette al centro, ma la difesa granata riesce a respingere il pericolo. Tensione massima negli ultimi minuti del match. I padroni di casa sono in assedio nella metà campo del Trapani, alla ricerca del vantaggio che non arriva. Ultimi giri di lancetta con gli uomini di Cosmi in zona di attacco, senza pericoli per Gonzalez e soci. Diallo, entra malissimo su Barillà e regala un calcio di punizione molto interessante per gli ospiti, da cui scaturisce un calcio d’angolo. Niente di fatto, il risultato resta inchiodato sullo 0 a 0. Agli sgoccioli del match Radunovic salva il risultato sul tentativo di Coronado: deviazione in angolo e ancora Radunovic a bloccare. Gli ultimi istanti del match sono impegnativi per il portiere di casa.

FORMAZIONI UFFICIALI

Avellino (3-5-2): Radunovic; Gonzalez, Djimsiti, Diallo; Belloni 30′ Soumarè), Gavazzi, Paghera (12′ st Omeonga), Lasik (20′ st Verde), Crecco; Castaldo, Ardemagni. A disp.: Frattali, Perrotta, Verde, D’Angelo, Mokulu, Asmah, Soumarè, Omeonga, Jidayi. All.: Toscano.

Trapani (3-5-2): Guerrieri; Casasola, Pagliarulo (17′ st Legittimo), Figliomeni; Fazio, Coronado, Colombatto, Nizzetto (35′ Barillà), Rizzato; Ferretti, De Cenco (27′ st Raffaello). A disp.: Farelli, Legittimo, Balasa, Barillà, Citro, Visconti, Raffaello, Canotto, Kresic. All.: Cosmi.

AMMONITI – Paghera (Av), Coronado (T), Diallo (Av)

Cristina Mariano

Condividi