Avellino. Prosegue il lavoro in vista del Livorno

√à iniziato ieri mattina il ritiro dell’Avellino, che ha deciso di allontanarsi dai propri centri di allenamento per ritrovarsi dopo le sconfitte rimediate nelle ultime settimane in campionato. Tesser, già da ieri, ha potuto contare nuovamente su Rea, che è tornato a lavorare col gruppo. Resta indisponibile Gavazzi, ancora in pieno lavoro rieducativo e terapeutico per superare l’infortunio.

L’allenamento odierno si è svolto in doppia seduta. In mattinata la squadra di Tesser ha svolto lavoro nella palestra dell’Hotel Ariston di Paestum, struttura che ospita l’Avellino da ieri fino al 9 ottobre. Nel pomeriggio, invece, l’allenamento a porte chiuse si è svolto al Guariglia di Agropoli. L’Unico assente resta Gavazzi. Per domani la squadra è attesa ad Ercolano per l’amichevole con l’Hercolaneum 1924.

Il prossimo avversario dei Lupi sarà il Livorno, che in questi sei turni di campionato non ha mai pareggiato, cos√¨ come la Virtus Entella. La squadra di Panucci, però, deve rinunciare a molte pedine sia per gli infortuni che per le convocazioni delle nazionali in vista delle qualificazioni ad Euro 2016. Negli amaranto mancheranno sicuramente Fedato, Vantaggiato e Vajushi che si aggiungono al lungo degente Emerson. Tutti e tre con problemi fisici che li terranno lontani dal rettangolo di gioco per almeno tre settimane. Molto complicata la situazione dell’albanese Vajushi, la cui assenza potrebbe anche prolungarsi se dopo la risonanza magnetica risulterà che la distorsione al ginocchio destro ha coinvolto anche il crociato anteriore. Altri assenti saranno Calabrese e Maicon, loro, però, per la convocazione delle rispettiva nazionali.

Cristina Mariano

Condividi