Avellino-Juve Stabia 0-0. Il derby termina in parità, porte inviolate al ‘Lombardi’

La quinta giornata del girone C di Serie C si chiude con un pareggio. L’Avellino di mister Piero Braglia e la Juve Stabia guidata da Pasquale Padalino non sono andati oltre lo 0-0 allo stadio Partenio Lombardi. Nonostante il risultato, il super derby campano tra irpini e stabiesi ha regalato diverse emozioni. Le due compagini si sono date battaglia senza esclusioni di colpi, provando fino alla fine a trovare la via del gol che non è stata trovata. Dunque, porte inviolate in Irpinia. Avellino e Juve Stabia si dividono la posta in palio.

AVELLINO E JUVE STABIA CI PROVANO, MA IL RISULTATO RESTA IMMUTATO

A rompere il ghiaccio al Partenio Lombardi è la Juve Stabia di mister Pasquale Padalino. Dopo solo quattro minuti di gioco le vespe creano la prima vera occasione da gol con capitan Mastalli che con una bella pennellata innesca Golfo, il quale tutto solo davanti al portiere si lascia ipnotizzare calciandogli addosso. Al quarto d’ora di gioco è ancora la squadra ospite a farsi vedere con una conclusione dalla trequarti di Allievi, ma Forte fa buona guardia bloccando la sfera senza problemi. Al 32’ è nuovamente la Juve Stabia a portarsi ad un passo dal vantaggio con una stoccata di testa di Fantacci che non trova la rete del vantaggio di un non nulla. Per la prima chance da gol targata Avellino, invece, bisogna attendere il 35esimo minuto di gioco. Gli irpini si portano ad un passo dal gol dell’1-0 con Maniero che fa suo un cross di Tito, ma non centra lo specchio della porta. Subito dopo l’Avellino ci prova con una botta da fuori di De Francesco che sfiora la traversa. Al 44’ è nuovamente la squadra di Braglia a sfiorare la rete con Fella che con un potente destro infrange la sfera sulla traversa.

DERBY BLOCCATO, AVELLINO E JUVE STABIA SI DIVIDONO LA POSTA IN PALIO

Ritmi alti anche nella ripresa. Avellino e Juve Stabia si danno battaglia senza esclusioni di colpi. A regalare la prima emozione del secondo tempo è l’Avellino. Gli irpini al 52’ vanno a caccia del vantaggio con Tito, ma la sua conclusione non impensierisce affatto Tomei. La risposta delle vespe di Padalino arriva al 69’. La Juve Stabia sfiora la rete del vantaggio su un calcio di punizione di Berardocco che con la deviazione di Fella costringe Forte agli straordinari, evitando un clamoroso autogol. Nel rush finale del match le due compagini aumentano i ritmi per cercare di trovare la via del gol. All’88’ sono i gialloblù a rendersi pericolosi: Bubas arriva sul fondo e crossa al centro per Scaccabarozzi che calcia, ma trova un attento Forte. Nonostante i diversi tentativi da parte sia degli irpini che dai gialloblù, il risultato al Partenio Lombardi rimane invariato. Avellino e Juve Stabia si dividono la posta in palio.

IL TABELLINO DEL MATCH

AVELLINO-JUVE STABIA 0-0 ( 0-0 pt)

AVELLINO (3-5-2): Forte; L. Silvestri, Miceli, Rocchi; Ciancio, De Francesco, D’Angelo, Aloi (60’ M. Silvestri), Tito (78’ Adamo); Fella (78’ Bernardotto), Maniero (70’ Santaniello).

A DISPOSIZIONE: Pane, Pizzella, Rizzo, Bernardotto, M. Silvestri, Santaniello, Dossena, Errico, Adamo, Bruzzo, Burgio, Nikolic. Allenatore: Piero Braglia.

JUVE STABIA (4-3-3): Tomei; Garattoni, Troest, Allievi, Rizzo; Vallocchia (85’ Codromaz), Berardocco (85’ Bovo), Mastalli; Fantacci (78’ Scaccabarozzi), Romero, Golfo (71’ Bubas).

A DISPOSIZIONE: Lazzari, Maresca, Orlando, Codromaz, Mulè, Oliva, Bovo, Fantacci, Guarracino, Scaccabarozzi, Volpicelli, Bubas. Allenatore: Pasquale Padalino.

Direttore di gara: Valerio Maranesi di Ciampino

Assistenti: Dario Gregorio di Bari — Giovanni Mittica di Bari

Quarto ufficiale: Fabio Natilla di Molfetta

Ammoniti: Golfo (41’), Ciancio (52’), Braglia (52’), Rocchi (65’), Vallocchia (72’)

Espulsi:

Marcatori: 

Recupero: 0’ (pt), 4’ (st)

 

 

Nunzio Marrazzo