Avellino. Alla ricerca della prima vittoria: i precedenti con l’Hellas

Per la terza partita di campionato l’Avellino di Mimmo Toscano dovrà affrontare un avversario temibile. Si tratta dell’Hellas Verona, squadra proveniente dalla Serie A e favorita alla promozione.

Nella scorsa giornata, però, gli uomini di Fabio Pecchia sono usciti sconfitti dallo Stadio Ciro Vigorito di Benevento, dove i gialloblù hanno rimedito un 2 a 0. Gli scaligeri, a quota, 4 punti in classifica saranno quindi alla ricerca dell’immediato riscatto.

L’Avellino, invece, è ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale, ma soprattutto dovrà sbloccarsi dal punto di vista realizzativo. I Lupi infatti, al momento, sono fermi a quota un gol, quella realizzato in occasione della partita di esordio al campionato cadetto.

I ragazzi di Mimmo Toscano si sono allenati questa mattina al Partenio-Lombardi. Per il tecnico arrivano finalmente buone notizie dall’infermeria: il gruppo era al completo. L’unico assente, Lasik, dovrà smaltire il fastidio alla caviglia. Dovrebbe essere lui l’unico indisponibile per la trasferta veronese.

Quello che andrà in scena il prossimo week end sarà il 24esimo incontro tra Avellino e Verona. Il primo fu nel lontano 1974, quando le due squadre militavano in Serie B. Nei due incontri la posta in palio venne suddivisa, infatti in Irpinia furono i veneti a portarsi i punti a casa, mentre in veneto furono i Lupi a conquistare la vittoria.

Per quel che riguarda il recente passato, cioè le stagione 2003/2004 e 2005/2006 ad avere la meglio sono i pareggi. Tre su quattro incontri disputati, sempre in Serie B. L’unica vittoria è dell’Avellino, che in quell’occasione mise a segno una goleada. La partita fin√¨ 6 a 0.

Un dato che potrebbe far ben sperare Toscano e i suoi ragazzi, riguarda il numero di gol segnati durante tutti gli incontri con l’Hellas. Infatti sin dai primi incontri oramai datati, il numero di gol totali è quasi sempre stato pari o superiore a due. Fanno eccezione gli sei partite, in cui il risultato su pari o inferiore a 1-0. Addirittura si conta solo un pareggio a reti inviolate, quello del 26 agosto 2005.

Cristina Mariano

Condividi