Atletico Vesuvio. Vittoria fondamentale contro il Campania Ponticelli

ATLETICO VESUVIO HERCULANEUM: Prete, Raia, Alberto (79′ Cozzolino), Orefice (68′ Franco), Attanasio, De Fenza, Bianco, Falanga, Laureto (55′ Liccardi), Casonaturale, Basso. A disp: Vitiello, Cefariello, Russo, Amoruso. All: Ulivi.

CAMPANIA PONTICELLI: Avino, Bottiglieri, Incarnato V., Maturo, Penniello (1’st Incarnato P.), Mele, Rossi (60′ Ascione), Esposito, Mattioli, (36′ Minauda), Bottone, Di Sabato. A disp: Ostinato, La Tela, Sasso, Cerqua. All: Masecchia.

Arbitro: Vimercati di Cosenza, Assistenti: Coppola – Caputo di Caserta

Reti: 8′ Laureto (AVH), 30′, 73′ Bottone (CP), 66′ Liccardi (AVH), 90′ De Fenza (AVH)

Note: ammoniti: De Fenza, Falanga (AVH); Esposito, Ascione (CP). Calcio d’angolo: 5-2 per l’Atletico Vesuvio. Recupero: 1’pt, 3′ st.

Copione più bello non poteva esserci per la partita che probabilmente ha deciso la trama del film di questo campionato del girone B di Promozione: al Solaro di Ercolano davanti a circa 1500 spettatori, l’Atletico Vesuvio Herculaneum batte i diretti avversari del Campania Ponticelli e vola a 58 punti, sei in più sui diretti inseguitori, massimo vantaggio dall’inizio della stagione. Le due squadre disputano una gran bella partita e ripagano il pubblico con uno spettacolo in campo che è stato pari a quanto mostrato dalle due tifoserie sugli spalti dell’impianto di Via Doglie. Nella gara a scacchi la prima mossa è degli ospiti che al 5′ con Bottone su punizione ci prva dalla distanza, ma la conclusione non impensierisce Prete, che in extremis ha sostituito Capece tra i pali, out per improvvisi problemi fisici dell’ultim’ora. Al primo vero affondo invece i padroni di casa passano in vantaggio: calcio di punizione di Falanga, stacco di testa di Laureto e palla che si insacca alle spalle dell’incolpevole Avino, ex di turno. I granata controllano e ripartono in contropiede: è il 29′ quando ancora Laureto ha la palla del 2-0 ma, il suo assist per Basso viene respinto dalla retroguardia ospite dopo il peccato d’altruismo di Bianco che avrebbe potuto tranquillamente provare la conclusione a rete da buona posizione. Cambio di fronte e pareggio ospite: Alberto ferma Di Sabato dal limite, la punizione battuta da Bottone è perfetta e termina in fondo al sacco. I granata sembrano accusare il colpo ma Falanga dal limite al 34′ impegna Avino al grande intervento e poi al 42′ Orefice serve Casonaturale che spalle alla porta prova il pallonetto di testa ma centra il palo esterno ad Avino battuto. Termina in parità un primo tempo equilibrato e spumeggiante.

Nella ripresa ci prova subito Di Sabato in apertura ma manda alto da due passi, mentre nel giro di 180 secondi (dal 50′ al 53′) gli ercolanesi sfiorano per ben tre volte il vantaggio: Casonaturale svetta di testa due volte sugli sviluppi di un angolo ma trova sulla sua strada ancora una volta Avino, mentre Laureto manda la palla di poco alta sulla traversa prima di lasciare il campo a Liccardi. Al 66′ è proprio il neo entrato a riportare in vantaggio i padroni di casa: Basso dalla sinistra converge verso il centro e serve un assist che il bomber deve solo spedire in rete. Il Solaro esplode ma dopo appena sette minuti il Ponticelli riagguanta la parità: Casonaturale perde palla a metà campo e costringe Alberto al fallo sul solito funambolico Di Sabato: la punizione dalla trequarti vede ancora una volta Bottone sulla palla che con un’esecuzione beffarda, sorprende Prete sul primo palo non senza la complicità dell’intera retroguardia granata, mal posizionata nell’occasione. Ma proprio quando la sfida sembra indirizzata sulla parità al 90′ ci pensa De Fenza a far esplodere il Solaro, con una torsione perfetta di testa su punizione battuta da Falanga. Finisce cos√¨ una sfida avvincente tra due squadre che meritano entrambe il salto di categoria per quanto fatto vedere in questo campionato e nella sfida di vertice odierna.

Ufficio Stampa A.S. D. Atletico Vesuvio Herculaneum