Atalanta-Benevento 0-2. Due lampi di Muriel e Pasalic stendono i Sanniti, due vittorie in due partite l’ultima speranza giallorossa

Ultimo turno infrasettimanale di serie A con il Benevento che affronta in trasferta l’Atalanta di Gasperini. Per l’occasione, Inzaghi passa al 5-3-2 per cercare di contrastare al meglio la grande forza offensiva dei bergamaschi che vantano il miglior attacco dell’intero campionato con 84 gol all’attivo. La Strega cercherà di comportarsi come fatto allo Stadium con la Juventus, con una impostazione difensiva serrata e l’intento di sfruttare qualche ripartenza. Rientra Dabo a centrocampo, al fianco di Viola ed Hetemaj. In avanti spazio alla coppia composta da Gaich e Lapadula.

La cronaca- Possesso dell’Atalanta. Il Benevento si difende con ordine, possiamo così sintetizzare quella che è la sfida nei suoi primi minuti. L’Atalanta affonda con facilità: Muriel pesca Pessina che da ottima posizione spedisce di un soffio sul fondo, primo squillo per i bergamaschi. Poco più  tardi arriva il secondo, insidioso cross di Muriel per Pessina, Montipò anticipa. Al minuto 22 Atalanta in vantaggio: bella azione dei bergamaschi orchestrata da Pessina e Muriel. Il colombiano insacca per il vantaggio nerazzurro, tocco di suola elementare sull’uscita di Montipò. 2 giri di lancette più tardi risponde il Benevento: sponda di Glik, ci arriva Barba che va a botta sicura ma trova la schiena di Romero. Nulla di più nella prima frazione tranne un violento nubifragio, Atalanta che sbatte sulla difesa attenta dei Sanniti. Giocata di Muriel che va alla conclusione: palla in angolo deviata da Montipò. Inizia così la ripresa, Atalanta che squilla ancora verso Montipò. L’Atalanta accelera ancora e trova il raddoppio,Zapata serve Pasalic che insacca di prima intenzione, palla all’angolino e Montipò battuto ancora. Poche emozioni, tanto possesso bergamasco. A otto dalla fine seconda ammonizione per Caldirola per una gomitata su Zapata: espulso. 

Sconfitta per il Benevento al Gewiss Stadium di Bergamo, guardando i risultati delle altre  il Benevento dovrà cercare di ottenere il massimo nei match con Crotone e Torino per aggrapparsi alle ultime speranze di conquistare la salvezza.

Atalanta (4-2-3-1): Gollini; Hateboer, Palomino, Romero, Gosens (14’st Djimsiti); Freuler, De Roon; Malinovski (14’st Ilicic), Pessina (14’st Pasalic), Muriel (22’st Miranchuk); Zapata (44’st Lammers). A disp.: Rossi, Sportiello, Pedersen, Sutalo, Caldara, Kovalenko, Ruggeri. All.: Gasperini

Benevento (5-3-2): Montipò; Improta, Tuia, Glik, Caldirola, Barba (27’st Letizia); Dabo (40’st Tello), Viola (12’st Ionita), Hetemaj (27’st Depaoli); Gaich (12’st Caprari), Lapadula. A disp.: Manfredini, Lucatelli, Insigne, Di Serio, Sanogo, Pastina, Diambo. All.: Inzaghi

Ammoniti: De Roon e Ilicic(ATA); Caldirola, Tuia, Ionita,Barba(BEN)