Arzanese. Biancocelesti al giro di boa tra gioie e rimpianti

L’Arzanese chiude il girone d’andata: 20 punti che potevano essere molti di più
La squadra di Panzeri chiude con una vittoria al giro di boa: ma quanti rimpianti!

Si chiude per i biancocelesti la prima parte del campionato. Un girone d’andata tutto sommato non negativo ma che poteva portare molti punti persi per strada. Nonostante questo, i ragazzi allenati da Panzeri sembrano motivati a disputare un girone di ritorno molto più prestante, ripartendo dai 20 punti totalizzati in 13 partite. Andiamo quindi a sviscerare le statistiche del girone d’andata dell’Arzanese.

La classifica.

Come già detto i punti sono 20, totalizzati grazie ad uno score di 6 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte. Per quanto riguarda le vittorie, sono arrivate in questa sequenza: 1-5 al Leopardi, 4-3 al Lettere, 2-0 alla Pol. Scisciano, 1-2 al Totàl Football Club, 2-0 al Libertas Casalnuovo e l’ultima fresca per 1-0 contro l’Atletico Baiano. I due pareggi invece sono arrivati entrambi per 1-1, ed entrambi in casa contro il Real Sasso e contro l’Atletico A.V., attualmente capolista. Le sconfitte, purtroppo 5, sono arrivate tutte fuoricasa tranne una, e sono arrivate in quest’ordine: 2-3 contro il Rovigliano, 1-0 contro la Virtus Vesuvio, 3-0 contro lo Striano, 1-0 contro i Giallobleu e 4-2 contro i Blue Lion Visciano. Il rammarico più grande arriva sicuramente dalle sconfitte contro Rovigliano, Giallobleu e Blue Lion Visciano, dove i biancocelesti avrebbero meritato miglior sorte.

I numeri.

Dopo la classifica, è tempo di controllare le statistiche relative ai gol fatti e subiti, oltre che alla classifica interna dei marcatori. L’Arzanese ad oggi ha realizzato 22 gol, risultando il settimo attacco del girone, ed ha subito 19 gol, risultando la quarta difesa del torneo. Le reti sono state realizzate, in ordine di marcatura da: Esposito Giovanni con 7 reti(1 rig.), Saviano Filippo con 5 (1 rig.), Ciro Silvestre con 4, Giovanni Maisto e Manuele Nasti(ora al Napoli Nord in prestito) con 2, Langella e Russo con una rete a testa.

Questione Stadio.

Nonostante ormai i ragazzi arzanesi debbano allenarsi allo Stornaiuolo e giocare al Comunale di Grumo, la società e i cittadini non perdono la speranza di poter tornare a beneficiare dell’impianto Sabatino De Rosa, dove basterebbe davvero poco per tornare a godersi i propri colori come si deve, con un terreno in sintetico che esalta le qualità della rosa biancoceleste, e degli spalti ben concentrati in corrispondenza del campo. Speranza che però non trova risposta da chi dovrebbe darla, e che quindi affonda sempre più inesorabilmente nel fango grumese.

Area Comunicazione
US Arzanese 1924
Attilio Scalesse

Condividi