Aquabike. Flop otrantino: la Guardia Costiera mette il veto

Nonostante il grande vento di Tramontana, Otranto era pronta ad accogliere l’apertura del Grand Prix of Italy di Aquabike, apertura per il Campionato Europeo. La cittadina salentina, però, si veste di vergogna. Nella tarda mattinata di ieri, infatti, le prove libere e le qualifiche per la Moto 1 sono state quasi tutte interrotte.

Il comunicato diramato dal sito ufficiale dell’Aquabike World Championship parlava di problemi tecnici, che nella mattinata di oggi sono stati chiariti. L’evento, in particolare le gare di oggi delle categorie Juniors sono state annullate a causa di una inconsueta interpretazione del regolamento. Tramite un comunicato pubblicato dai canali social dell’Hardwave ASD si apprende che, secondo il Comandante della Guardia Costiera di Otranto “tutti i piloti che corrono nelle diverse categorie devono essere munite di patente nautica”. 

Una pretesa piuttosto controversa, così viene definita proprio l’Aquabike Promotion, visto che nei regolamenti si richiede il possesso di licenza.

Con grande dispiacere dobbiamo informarvi che la gara prevista oggi a Otranto nell’ambito del Grand Prix of Italy, tappa di apertura del Campionato Europeo di Aquabike, non potrà svolgersi a causa di una piuttosto controversa interpretazione delle regole applicabili avanzata proprio alla vigilia dell’apertura del Campionato da parte del Comandante della Guardia Costiera di Otranto, secondo il quale tutti i piloti che corrono nelle diverse categorie devono essere munite di patente nautica.

E’ la prima volta in più di 40 anni di gare che sentiamo parlare di una tale interpretazione delle norme applicate alle gare di motonautica che sono per definizione governate dalle competenti Federazioni nazionali e internazionali.

Questa circostanza è fuori dal nostro controllo e nonostante gli estenuanti sforzi messi in atto insieme alla Federazione Italiana di Motonautica (FIM) il cui supporto è stato incredibile, non c’è stata nessuna possibilità di cambiare questa situazione inattesa.

Siamo fiduciosi che le cose verranno chiarite al più presto e non ci saranno ulteriori ostacoli nel rispetto delle prossime gare che si svolgeranno in Italia.

Nel frattempo, insieme agli organi direttivi della Federazione Motonautica, stiamo considerando tutte le possibili azioni per recuperare le perdite e i danni subiti.

Dichiarazione Ufficiale di Aquabike Promotion

Annullata, quindi, la stragrande maggioranza delle gare in programma per ieri e oggi. Solo cinque le categoria che hanno potuto concludere. Tra questi si evidenziano le prestazioni dei fratelli Matteo e Noemi Benini. Nella categoria Ski Division GP2, Benini ha battuto il campione in carica Mattias Reinas, di soli 5 centesimi di secondo. L’estone, però, si è rifatto in GP£, conquistando la pole position.

Nella categoria Runabout GP4 Davide Pontecorvo tiene la testa della classifica, secondo l’estone Henri Koppas, terzo Antonio Pontecorvo.

Per quanto riguarda le corse femminili: Noemi Benini ha ottenuto la pole nella Runabout GP4 junior che nella Runabout GP4 Ladies, battendo l’altra italiana, Arianna Urlo.