Angri-S.Antonio Abate 2-1. Grigiorossi al terzo posto con la Scafatese

I grigiorossi battono il Sant’Antonio Abate per 2 a 1 ed agganciano il terzo posto in classifica ad un solo punto dalla Virtus Scafatese ed a sole due lunghezze dalla capolista Sarnese. Partita stregata al P. Novi per i padroni di casa soprattutto durante il primo tempo. Al 20¬∞ ci prova il centrocampista Iovine dal limite, ma il suo sinistro finisce alto; intorno al 40¬∞ è capitano Manzo a colpire il palo direttamente da calcio di punizione dal limite dell’area di rigore. Tre minuti dopo D’Ambrosio crossa e Labaro calcia a volo di destr, costringendo il portiere ospite a compiere il miracolo. Sul finire della prima frazione è ancora l’Angri a sfiorare il vantaggio con Ferraioli che di destro dall’interno dell’area di rigore colpisce l’incrocio dei pali. Nella ripresa è il difensore Imparato che sblocca la partita insaccando da azione di calcio d’angolo al 73¬∞. Sembra fatta ma intorno al 35¬∞ il Sant’Antonio Abate acciuffa il pareggio col difensore Galasso che segna di piatto destro sempre da azione d’angolo. I grigiorossi attaccano a testa bassa, sostenuti dal calore di circa 700 spettatori, ed al 94¬∞ realizzano il gol del 2 a 1 col bomber Montaperto su calcio di rigore. La partita termina con la quarta vittoria consecutiva del cavallino rampante. Cos√¨ Mister Di Nola a fine gara: Partita sentita e difficile nonostante i valori differenti in campo. Primo tempo sfortunato con pali, traverse e almeno tre parate del loro portiere. Noi abbiamo preso gol su una disattenzione da calcio d’angolo, ma è proprio in questi momenti che la squadra si forgia e si vede che abbiamo forza e carattere. E’ difficile giocare in modo arrembante e di prima su questo terreno di gioco ma non deve essere una scusante. Nel secondo tempo abbiamo alzato i ritmi, anche se abbiamo regalato qualcosa. Sono già proiettato a domenica prossima, alla gara contro il Poseidon, perch√© vincendo potremmo raggiungere il vertice dato lo scontro tra Scafatese e Sarnese. Con questa cattiveria e grinta andremo lontano, sono fiducioso. Questo il Giugliano presidente pensiero: Grande vittoria e siamo a due punti dalla prima. Il gol del 2 a 1 l’hanno fatto i tifosi con la loro passione e giocavamo con un uomo in più grazie a loro. Speriamo di arrivare in D, noi ci abbiamo messo passione e risorse ed una squadra competitiva. Voglio ringraziare il sindaco Mauri ed il consigliere Alberto Milo per esserci stati vicino fin dall’inizio. Stiamo mantenendo i nostri impegni. In Eccellenza e manco in serie D ci sono tante squadre con questi tifosi. Sono felicissimo. Per il mercato vedremo, ci sarà sicuramente qualcosa in uscita; in entrata stiamo valutando. Intanto la società con una riunione tecnica a fine gara ha continuato ad operare per rafforzare ulteriormente una rosa già molto valida con l’ingaggio del centrocampista classe 93 Giuseppe Iuliano ex Pro Patria, Neapolis e Sorrento ed in procinto di passare al Bellaria. Ora è un giocatore dell’U.S. Angri 1927.

I tabellini:

U.S. Angri 1927: Longobardi, Liguori, Palumbo, Manzo, Imparato, Polverino, D’Ambrosio (Gentile), Labaro (Schettino), Montaperto, Ferraioli, Iovine.

Panchina: De Sio, Gentile, Salvatore, Tortora, Gargiulo, Russomanno, Schettino.

Allenatore: Di Nola.

Sant’Antonio Abate: Balestrieri, Veneziano, Donnarumma, Mosca, Galasso, Russo L., Russo V., Somma, Magino, Pelagione, Comegna.

Panchina: Battimelli, Esposito, Abagnale, Imparato, Pucci, Nastro, Staiano.

Marcatori: Imparato (A) al 73°, Galasso (S.A.) al 80° e Montaperto (A) rig. Al 95°.

Ammoniti: Veneziano (S.A.)

Espulsi: Iovine (A) e Somma (S. A.)

Arbitro: Ciccone di Ariano Irpino

Assistenti: Santamarina e Nasti di Napoli.

Spettatori: 700 circa.

Area comunicazione

Giuseppe Afeltra

Condividi