Andata di coppa. Le diavole rosse della Domina partono a razzo

SANTA MARIA A VICO. Di scena oggi l’andata di Coppa tra Tufara e Domina Neapolis le due compagini che parteciperanno al prossimo campionato di serie B. Discreta l’affluenza in tribuna per una partita di calcio femminile(un’ottantina i presenti) :si applaude lo stradominio della Domina la squadra che ha vinto lo scorso torneo di C. In panchina una novità assoluta col debutto come allenatore di Peppe Franchini una vita col calcio maschile. Padrone di casa con gambe ancora pesanti , con una formazione che necessita assolutamente di rinforzi per un campionato duro e competitivo. Difesa ballerina, attacco evanescente:non può essere questo il Tufara che stecca la prima clamorosamente.
Campanello d’allarme in casa Tufara:in tribuna presente Giovanna Ferrara l’ex attaccante che nello scorso Giugno ha dato l’addio al calcio. In campo la squadra subito il gol del raddoppio si è sciolta di fronte allo strapotere delle diavole rosse.C’è tempo e stimoli per dar fiducia ad un gruppo sinonimo da sempre di grinta., abnegazione e grande professionalità. L’ultimo importante successo a Giugno contro il Prater è ancora sotto gli occhi di tutti:forza ragazze!
La cronaca della gara è a senso unico. Al 4’la manovra della Domina trova la sua conclusione col destro di Testa di poco a lato. Al 13′ una scatenata Galluccio apre per Polverino il cui tiro termina di pochissimo alla destra di Polito. √à proprio la scattante Polverino lesta nel piazzare un vero jolly con una traiettoria che inganna Polito per la rete del vantaggio ospite. Gara virtualmente chiusa al 27′ con l’incursione solitaria di Galluccio lesta nel piazzare il letale ko. Grande l’esultanza per una delle stelle della squadra reduce da uno straordinario campionato lo scorso anno(oltre 40 le reti realizzate). La compagine di mister Franchini non concede tregua: al 36′ diagonale a lato di Testa. Al 37′ si gioca sul velluto: Testa serve al centro un assist telecomandato per Balletta:conclusione di poco alta sopra la traversa. Al 42′ imprendibile Galluccio falcidiata in contropiede da De Lucia:rosso diretto commutato dall’arbitro sig Guadagno. Nel successivo calcio di punizione Galluccio spara centrale. Sussulto locale con Ruggiero che fa partire da fuori area un missile deviato in corner da uno strepitoso volo di Balbi:applausi per lo splendido gesto balistico. Nella ripresa spazio ai cambi:da applausi l’impatto sulla gara per la neo entrata Fiengo brava nel vivacizzare sempre la manovra:potente la sua rasoiata al 55′ con la deviazione in corner di Polito. Al 59′ meritato tris: pericolosa Fiengo a tu per tu con Polito con Polverino lesta nel fiondarsi e triplicare. Poker al 60′:pregevole il passaggio di Faraone per Ponticiello che supera l’estremo difensore locale e insacca.Cinquina secca col bolide firmato da Testa al 63′ su punizione.Al 65′ preciso l’assist di un’ottima Avolio lucida in fase d’impostazione e brava nel lanciare a rete per Fiengo:pregevole la conclusione per l’attaccante vicina alla segnatura. All’83’ gloria per Avvisato che su penalty trafigge Polito al termine di una stupenda prestazione collettiva. In casa Tufara urge un’immediata inversione di tendenza mentre mercato virtualmente chiuso per le ospiti come dichiarato in post partita dal tecnico Franchini.

TUFARA:Polito, Ruggiero, Meccariello, Iaderosa, Piscitelli D., Piscitelli V.(46’Tretola), Varricchio, Gallo(57’Orlando), Crisci, Ruggiero A., De Lucia A disp: Piscitelli M., Coccia, Piscitelli V., Guida, Saccone All. Falco

DOMINA: Balbi, Santaniello(61’Ciambriello), Avolio, Polverino, Razza, Avvisato, Ponticiello, Galluccio, Balletta (46’Fiengo),Faraone(66’Napolitano L.), Testa A disp: Ventresino, Jackson, Attanasio, Napolitano M., All. Franchini.

ARBITRO: Guadagno Vincenzo di Nola;assistente 1 De Girolamo di Avellino assistente 2 Picariello Carmine di Avellino;

RETI:18′,59′ Polverino(dom)-27’Galluccio(dom)-60’Ponticiello(dom)-63’Testa(dom)-83′ Avvisato(dom)

NOTE: espulsione per DeLucia (tuf)al 42′;ammoniti Crisci;spettatori ottanta circa

MARIO FANTACCIONE

 

Condividi