Ammirati Cup. Brigata-Crotone 9-3. Forino alla Lewandovski, 4 gol in 4′!

Dopo un inizio cos√¨ cos√¨ (due KO nelle prime due giornate), la Brigata di mister Felice Pirozzi risale la china trovando la seconda vittoria consecutiva. Si giocano i playoff e, di fronte, i granata si ritrovano il Crotone (secondo del girone A) di Turboli e Sessa. La gara inizia in salita per Forino e compagni, ma l’ingresso al 15′ di Renato Antignani dà una scossa al match. Alla fine, grazie al poker in 5′ (un record alla Lewandovski) proprio di Forino, la gara termina con l’impietoso risultato di 9-3, ma fino a 5′ dalla fine è stata piuttosto aperta. Saluta la competizione il Crotone, dopo I Ham Burger la peggior compagine uscita sconfitta dai playoff e quindi non ripescabile nei playout. Ecco le pagelle del match:

Crotone:
  • 12 Domenico Di Marzo: Uno degli uomini più rappresentativi del Crotone gioca una gara discreta, senza infamia n√© lode: non commette nessun errore ma non può nulla sulle bombe terra-aria dei suoi avversari. Commette fallo da rigore su Antignani, un penalty che l’esperto ariete della Brigata riesce ad ottenere con grande maestria. Forse l’unico neo della sua partita. Sufficiente. Voto: 6
  • 8 Roberto Sessa: Nel primo tempo, quando la sua squadra è ancora bella che in gioco, dà la carica ai suoi con sgroppate di rara potenza e rapidità. Col passare dei minuti, però, aumenta la tensione e la qualità delle sue giocate ne risente. Irritato. Voto: 6
  • 10 Antonio Aiello: Segna il gol della speranza, poi non molto altro. Perde qualche pallone di troppo e spesso si trova in disaccordo con i suoi. Il suo Ammirati è da considerarsi comunque positivo. Serata cos√¨. Voto: 5.5
  • 5 Emanuele Colinto: Ce la mette tutta, si fa sentire dai suoi e, soprattutto, dagli avversari con interventi ruvidi ma mai antisportivi. Alla fine, come i suoi compagni, alza bandiera bianca a 5′ dalla fine e ne vien fuori una bella imbarcata. Voto: 6
  • 9 Sebastiano Turboli: Rapidissimo di gambe e di testa, segna una rete bellissima nata da una giocata di altissima classe a velocità supersonica. Solo per questo meriterebbe un voto altissimo ma la gara dura 50′ e, purtroppo per lui ed i suoi compagni, alla fine termina nel modo peggiore. Sprinter. Voto: 6.5
  • 7 Marco la Grotteria: Pronti, via e la mette nel sette, togliendo da quest’ultimo qualche vecchia ragnatela. Ci riprova in altre occasioni ma questa sera il portiere avversario è in grandissimo spolvero e vede più volte strozzarsi la gioia del gol. Ispirato. Voto: 6.5
  • 6 Genni Scafaro: Nonostante la grinta, non può da solo lottare ‘con i mulini a vento’. Alla fine non può far altro che appurare il netto KO e stringere la mano agli avversari. E’ uno degli ultimi ad arrendersi. Voto: 6+
Brigata
  • 1 Sasa’: In serata di grazia, per fargli gol c’è bisogno di tre giocate ad altissimo livello. Per il resto le prende praticamente tutte, mettendoci una bella pezza nel momento migliore del Crotone e permettendo cos√¨ alla sua Brigata di poter straripare negli ultimi minuti. Importante. Voto: 7.5
  • 3 Giuseppe De Frenza: Non pigia mai il piede sull’acceleratore, gli basta mantenere la posizione per giocare una gara senza sbavature, forte della grande esperienza maturata in anni di calcio. Ordinato. Voto: 7
  • 7 Gaetano Toscano: Classe superiore, le sue giocate sono sempre figlie di una mente tatticamente creativa e produttiva. Non c’è bisogno del miglior Toscano per avere ottimi risultati, basta che ogni tanto si accenda. Faro. Voto: 7.5
  • 6 Alessandro De Vena: Giocatore di altre categorie, parte un po’ in sordina. Poi comincia a dispensare giocate degne del suo nome e, più in particolare, uno stop volante raro da vedere in queste competizioni estive. Ma l’Ammirati è l’Ammirati. Top player. Voto: 7.5
  • 5 Dario Forino (uomo partita): Dopo due perle nella gara inaugurale con Top Players, Forino gioca altre due partite senza trovare la via del gol, sbagliandone qualcuno in maniera anche un po’ grossolana. Ma l’orgoglio del treno granata si accende ed in soli 5′ ne fa addirittura quattro, tra cui una sventola che a momenti abbatte la traversa ed un pallonetto che gli dà di diritto la palma di… Migliore in campo. Voto: 8.5
  • 2 Renato Antignani: Bomber vero, entra e si procura (trasformandolo) il rigore del pareggio. Poi mette la freccia per i suoi, risvegliandoli da un primo tempo non proprio all’altezza del loro nome. Nella ripresa, quando i compagni cominciano a prenderci gusto, dimostra che può fare la differenza anche giocando a ridosso della sua porta, non solo di quella avversaria. Fondamentale. Voto: 8
Crotone-Brigata 3-9 [10′ La Grotteria, 17′ Aiello, 41′ Turboli (C); 16′, 21′ Antignani, 25′,38′ De Vena, 35′ Toscano, 45′, 47′, 49′, 51′ Forino (B)]