All’Inter basta Palacio, rimonta Samp. Parma in versione europea, il Chievo vince tra le polemiche

Vittorie per Inter e Parma che approfittano del ko della Fiorentina con la Juventus per avvicinare i viola al quarto posto. I nerazzurri di Mazzarri battono il Torino al termine di una gara non facile come ci si attendeva grazie ad una rete di Palacio nel primo tempo e sono cosi’ a -1 dalla squadra di Montella, mentre il Parma vince il match d’alta quota con il Verona approfittando di una rete di Biabiany in avvio e di Schelotto (su ottima azione di Cassano) verso la fine del match.Adesso sono 15 i risultati utili dei ducali di Donadoni, che possono a buon diritto sognare l’Europa (-2 dalla Fiorentina). Rocambolesco 4-2 a Marassi tra Sampdoria e Livorno. I labronici partono forti, imbrigliano i doriani e grazie ad una doppietta di Mbaye vanno al riposo in vantaggio per 2-0. Nella ripresa, poi, la riscossa dei padroni di casa che prima accorciano le distanze con Krsticic appena entrato, poi impattano per via di un’autorete di Ceccherini, quindi segnano con Okaka (secondo gol consecutivo) la rete del 3-2 ed infine con Gabbiadini quello del definitivo 4-2.Colantuono aveva chiesto di guarire dal mal di trasferta e l’Atalanta lo ha accontentato vincendo lontano dal proprio campo a distanza di 5 mesi dalla prima e ultima volta (0-1 a Verona con il Chievo il 5 ottobre) in questo torneo dopo aver fatto pari nell’ultima occasione (1-1 a Udine). Una rete di Moralez nella ripresa ha deciso il match dell’Olimpico contro la Lazio (poi in dieci per il rosso a Candreva), di fatto priva dei propri tifosi. Una doppietta di rigore di Alberto Paloschi regala tre punti al Chievo sul Genoa con un finale thrilling. Chievo in vantaggio nel primo tempo, poco prima del 90′ il solito Gilardino ha impattato ma in pieno recupero un secondo rigore contestatissimo dai genoani (Gasperini ha lasciato il campo per protesta) e trasformato ancora dall’attaccante clivense ha portato alla vittoria la squadra di Corini. Pareggio senza reti tra Bologna e Sassuolo: un piccolo mattoncino per la squadra di Ballardini verso la salvezza, magra consolazione per Di Francesco alla sua “prima” da quando e’ tornato sulla panchina dei neroverdi visto che il Sassuolo rimane ultimo in classifica con 18 punti. Agi.