Albiol: “Napoli scelta giusta, qui ha giocato Maradona. Tifosi unici!”

Raul Albiol torna a parlare della sua nuova avventura a Napoli. Il difensore della nazionale spagnola ha concesso una lunga intervista ai colleghi de El Pais. Si parte subito da Napoli, da una scelta di vestire l’azzurro maturata in poco tempo per dare un nuovo slancio alla sua carriera: “Subito, in pochi giorni avevamo chiuso l’accordo. Decidere è stato semplice: c’era Benitez, Callejon, un gran progetto e Napoli è sempre stata una città di calcio. Non ho mai visto una passione simile per una squadra, è incredibile. E poi non mi ha chiamato un club qualunque‚Ķquella maglia la indossava Maradona!”.

Con Benitez il primo colloquio solo dopo le visite mediche: “Non ho parlato con il mister fino alle visite mediche, ma mi conosce da anni: di fatto ho debuttato con lui al Valencia, contro l’AEK Solna in Coppa Uefa”.

A dir poco folle l’entusiasmo dei tifosi: “Se mi fermano per strada? A Napoli i tifosi chiedono una foto anche al magazziniere ‚Ķ sono folli per la loro squadra!”.

A Napoli Albiol ha ritrovato il sorriso: “Assolutamente s√¨. Sentire di nuovo la fiducia del mister, la tensione delle partite‚Ķti dà la felicità”.

Con Mou non è mai scattata la scintilla ma c’è sempre stato grande rispetto: “Non gli ho mai chiesto spiegazioni, non ho mai avuto un brutto rapporto con lui, siamo sempre andati d’accordo. Una relazione normale col mio capo. Gli ultimi tre mesi furono complessi perch√© avevamo già perso la Liga, siamo stati eliminati in Champions ed abbiamo perso la finale di Coppa del Re. Sapevamo che Mou sarebbe andato via”.