Agostino Lettieri C5. Si ripensa alla C2, fusione o ripescaggio: “Sempre a testa alta”

C’è un pizzico di rammarico, ma anche e soprattutto tanta voglia di fare in casa Agostino Lettieri, la squadra di calcio a 5 di Solofra non si piange addosso ed è pronta a ripartire: “Dopo esser retrocessi alla nostra prima esperienza, dal campionato di calcio a 5 serie C2, collezionando 18 punti, frutto di 5 vittorie, 3 pareggi e 18 sconfitte e dove nessuno e, sottolineiamo nessuno, ci ha regalato nulla, siam comunque soddisfatti di quello che abbiamo fatto, fino alla fine, nonostante molte stranezze, vedi alcune partite non disputate, e la matematica ci avesse già condannato‚Ķ”.

Queste le prime parole strappate alla società che prosegue pensando al futuro: “Come ogni anno da quando siamo nati, abbiamo portato il nome di AGOSTINO LETTIERI in giro per la Campania, a TESTA ALTA, abbiamo incontrato nuove realtà, stretto nuove amicizie e ci siamo confrontati con tutti sempre con rispetto, prendendoci molti complimenti e questo per noi, è motivo di orgoglio! Nonostante la stagione per noi sia finita da un pezzo, a livello societario non ci siamo mai fermati, stiamo tuttora lavorando su più fronti per scegliere bene la strada da intraprendere‚Ķ abbiamo avuto degli incontri per un’eventuale fusione con altre realtà solofrane, con le quali stiamo ancora discutendo. Nel caso non dovesse andare in porto questa fusione, abbiamo comunque intenzione di chiedere la riammissione al campionato di calcio a 5 serie C2″.

Insomma si proveranno tutte le vie per tornare in serie C2, altrimenti: “Nella peggiore delle ipotesi, saremo comunque pronti a ripartire dalla serie D, sempre con lo spirito e i valori che ci contraddistinguono e che ci ha trasmesso l’indimenticato AGOSTINO e sempre senza dare rimborsi a nessuno, n√© dello staff tecnico e n√© dei calcettisti, come fatto da alcuni quest’anno anche solo per una partita‚Ķ Abbiamo intavolato discorsi con alcuni allenatori, qualcuno in verità si è anche proposto, dato che il nostro mister per problemi suoi personali, lascerà l’incarico, restando però sempre nell’ambito societario”.