Acqua&Sapone. Iervolino: “Stiamo ponendo le basi per un progetto vincente”

Si sta per chiudere la prima settimana di lavoro in casa nerazzurra. Al ritmo di due sedute giornaliere, la squadra di Bellarte mette benzina nelle gambe e aumenta l’amalgama tra vecchi e nuovi. Al Palaroma, sotto lo sguardo curioso di tanti tifosi che ogni giorno assistono ai lavori dalle tribune, Cuzzolino e compagni seguono con attenzione le direttive del prof Aiello e del coach pugliese. Osserva entusiasta i lavori anche Antonio Iervolino, uno dei grandi artefici di questa nuova realtà nata dall’unione di AcquaeSapone e Montesilvano.

Vedo i ragazzi allenarsi con molto impegno, c’è grande cultura del lavoro e mi ha impressionato la meticolosità anche del preparatore atletico Aiello ‚Äì dice ‚Äì . Ci vorrà del tempo per amalgamare un gruppo dove ci sono sette, otto nuovi elementi, ma la qualità è tanta, abbiamo una squadra competitiva per un torneo competitivo, che si è livellato verso l’alto. Vedremo già dopo le prime uscite in precampionato il nostro valore. Iervolino garantisce sul blocco ex Montesilvano: I ragazzi che sono passati all’AcquaeSapone dovranno solo abituarsi ad un modo diverso di giocare. Ho notato che Bellarte punta molto sul gioco in velocità, avendo un roster fisicamente leggero. L’unione tra i due club è nato per vincere, ma Iervolino non vuole avere fretta. Il nostro è un progetto a lungo termine, non si può vincere al primo colpo quando si cambia tanto. Ma sono sicuro che saremo in grado di toglierci subito soddisfazioni rilevanti. L’inizio sarà difficile, il girone d’andata finirà presto in questo torneo breve. Sul risultato finale, però, metterei la mano sul fuoco‚Ķ.

Il patron del Montesilvano è caricato anche dal buon lavoro svolto nella riorganizzazione della formazione iscritta alla serie B e della Femminile. Lo scopo è lo stesso per tutte le nostre squadre: migliorarsi e disputare campionati importanti. In B partiremo con una squadra che è già di categoria superiore, almeno sulla carta, e anche le ragazze sono un’ottima squadra con obiettivi importanti.

 

Domani pomeriggio, intanto, i nerazzurri partono per la Croazia per la settimana di ritiro a Gospic, in programma da lunedì a venerdì prossimi. I convocati: Mammarella, Scordella, Montefalcone, Egea, Murilo Ferreira, Caetano, Cuzzolino, Calderolli, Coco Schmitt, Borruto, Chaguinha, Zanchetta. Con i giocatori ci saranno il tecnico Bellarte, il professor Paolo Aiello, il collaboratore tecnico Galici e il team manager Nicola Troilo.