Acqua&Sapone. Egea si presenta: “Contento di far parte di questo roster”

Non chiamatelo debuttante. Ha soli 24 anni e la serie A deve ancora scoprirla, ma sa bene cosa desidera dal futsal, e dalla vita. Thomas Egea è il volto nuovo dell’AcquaeSapone. Arrivato dall’Aosta, dopo cinque anni consecutivi in A2 con i piemontesi, dopo un’infanzia trascorsa nella grande scuola del Palmeiras. Il centrale difensivo di San Paolo è pronto al grande salto. Per me è un salto di qualità incredibile. Sono contento per questa grande chance ‚Äì dice subito dopo aver raggiunto la sede con la moglie Bruna e la figlia Laura ‚Äì . Sono qui per imparare tanto dai miei compagni, grandi campioni del calcio a cinque, e per crescere. Non solo come giocatore, ma anche fuori dal campo.
La sua avventura nerazzurra è iniziata in realtà all’aeroporto di San Paolo: All’imbarco ho trovato Murilo e Chaguinha: dal primo momento è sembrato come se ci conoscessimo da una vita. Mi hanno fatto sentire subito uno del gruppo. Anche la dirigenza, appena arrivato, mi ha riservato una grande accoglienza. Il posto è magnifico, mare e sole.
Il tempo delle vacanze però è finito. Iniziano gli allenamenti agli ordini di Bellarte. Non lo conosco, ci siamo solo presentati. Tutti mi hanno detto che è un grande, anche come persona e non solo come coach. Non vedo l’ora di mettermi a disposizione.
Egea è un difensore dal gol facile, forte di un destro al fulmicotone: l’anno scorso 23 in A2. Il mio ruolo è quello, sono un ultimo, anche se all’occorrenza posso giocare laterale. Il gol? L’anno scorso è stata un’annata fortunata. Ma ci provo sempre‚Ķ se non tiri in porta, i gol non arrivano. E io non ho paura di rischiare.
L’italo brasiliano ha già vestito la maglia della Nazionale Under 21 qualche anno fa. Ora l’asticella si alza: si punta all’Italia dei big. E’ il sogno di tutti la maglia azzurra. Con l’Under ho giocato un torneo a Policoro e Bari, è stata un’emozione grande. Adesso, però, devo lavorare per conquistare la fiducia di tutti qui all’AcquaeSapone, poi il resto verrà da s√©.

Condividi