Acerra F.C.-Mas Que Un Club 2-1. I granata tornano alla vittoria con Di Buono e Di Sarno

Torna la vittoria al Comunale per i granata dell’Acerra Football Club. Davanti al pubblico acerrano, come al solito accorso in massa, gli uomini di mister Messina, nella 9a giornata del campionato di Seconda Categoria, battono la compagine afragolese della Mas Que Un Club. La gara esplode nella ripresa: dopo il vantaggio degli ospiti firmato da Pellino, prima Di Buono e poi Di Sarno ribaltano il risultato, con l’Acerra che conquista cos√¨ tre punti fondamentali per la classifica.

La partita ‚Äì I granata, reduci dal rocambolesco pareggio sul campo dell’Azzurra Napoli, ospitano, per la decima giornata del campionato di Seconda Categoria, i rossoneri della Mas Que Un Club, squadra di Afragola, penultima nel girone B.

Mister Messina per il match odierno schiera i suoi con l’ormai abitudinario classico 4-4-2, in cui conferma D’Inverno e Giardiello terzini, con il ritorno di Raiola in cabina di regia e l’esordio tra i pali del nuovo numero uno acerrano Radice, visti gli infortuni di Tavolozzi e Selvaggio.

Nei primi minuti di gara domina il tatticismo con le due squadre attente a non scoprirsi e a concedere opportunità all’ avversario. Su un campo a dir poco pesante la partita stenta a decollare e le occasioni da rete latitano, con i granata che dopo soli 35 minuti sono costretti a due cambi per sostituire gli infortunati Messina e Elmo. La prima occasione da rete, al minuto 23, è degli ospiti, con un gran tiro a volo, da fuori area, del numero 7 Auriemma che finisce di poco a lato dalla porta di Radice. I granata si rendono pericolosi per la prima volta al 29esimo con Divino, autore del goal del pari al 90esimo nell’ultimo turno con l’Azzurra, che su azione da corner non riesce a dar forza al pallone che si spegne, lento, tra le braccia del portiere ospite Castaldo.

Nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo le due squadre non riescono a produrre occasioni da rete degne di nota.

Nella ripresa esplode la partita. Messina inserisce Doreto al posto dell’infortunato D’Inverno ma appena un minuto dal cambio arriva la rete ospite. Direttamente da calcio d’angolo, liscio della difesa acerrana con il pallone che arriva tra i piedi del capitano rossonero Pellino che, praticamente a zero metri, porta in vantaggio i suoi al 50esimo. I granata accusano il colpo. Messina, dalla panchina, prova a dare la carica e sposta capitan Di Buono sulla linea di centrocampo e la scelta si rivela felice. Infatti, al minuto 63, il capitano acerrano riceve palla sulla trequarti e fa partire un siluro con una potenza pari solo alla sua precisione, che si infila nell’angolo alto alla sinistra del portiere Castaldo, incantato dalla traiettoria del numero 4 granata. E’ 1-1. L’Accera, sull’onda dell’entusiasmo, si spinge alla ricerca della rete della vittoria senza mai scoprirsi eccessivamente. Al minuto 71 arriva la rete del sorpasso: Antonio Messina prova il tiro da fuori area, Castaldo respinge corto e Di Sarno, con la ferocia di un vero e proprio cobra, si avventa sul pallone ed insacca nell’angolino basso alla destra del numero uno rossonero. I granata sono in vantaggio. La gara però non è conclusa e si complica appena tre minuti dopo quando Formicola, già ammonito, commette una ingenuo fallo sul portiere avversario che gli costa il secondo giallo e la conseguente espulsione.

Nonostante l’inferiorità numerica i granata non concedono spazi agli ospito, che non riescono con l’uomo in più a creare concreti pericoli verso la porta di Radice. Al 90esimo gli acerrani vanno addirittura vicini alla terza rete con Coletta che, lanciato dal centrocampo granata, a tu per tu con Castaldo prova il tiro, ma l’estremo difensore ospite in uscita bassa sventa la minaccia.

Termina cos√¨ 2-1 il match al Comunale con l’Acerra F.C. che ottiene cos√¨ la seconda vittoria casalinga e, dopo il pareggio nell’ultimo turno, ulteriori punti che aiutano a muovere la classifica e ad allontanarsi dalla zona calda della graduatoria.

I protagonisti granta ‚Äì Finalmente Di Buono. Dopo le ottime prestazioni a cui ha dato vita il capitano granata, anche in condizioni fisiche precarie, è arrivato finalmente il meritato timbro. Mister Messina lo sposta a centrocampo, con il numero 4 acerrano che ci mette poco ad adattarsi. La rete è una perla di assoluta bellezza: un missile terra-aria su cui Castaldo non può far altro che osservarlo mentre si insacca nel sette.

Il Cobra Di Sarno è il solito rapace d’area. Oltre ad una tecnica sopraffine, il numero 18 acerrano dimostra sempre più di avere un innato senso del goal. Due firme in campionato per lui e due vittorie. Un vero è proprio talismano granata.

Antonio Messina: solita fantastica qualità e immensa quantita a centrocampo, il metronomo granata è il leader incontrastato del centrocampo. Insieme a Raiola dà vita ad un tandem in mediana inarrestabile.

Intervista a caldo: Al termine della gara il tecnico Messina è moderatamente soddisfatto: E’ stata una vittoria sofferta ma assolutamente meritata. Come al solito facciamo tutto noi: in pratica segniamo sia nella nostra che nella loro porta. Dobbiamo avere più cattiveria, soprattutto sotto porta. Queste sono gare che dobbiamo vincere a mani basse e non possiamo più permetterci errori come quello sulla rete del loro vantaggio. Dobbiamo migliorare anche nell’attenzione su questi episodi che, in categorie come queste, possono tranquillamente decidere le gare:

Tabellino:

Acerra F.C.: Radice, D’Inverno (49′ Doreto), V. Di Buono, Divino, Giardiello, G. Messina (10′ Formicola), A. Messina, Raiola, Coletta, K. Elmo (34” Nocera), , Di Sarno;

Allenatore: Raffaele Messina

Mas Que Un Club: Castaldo, Esposito, Giordano, U. Fatigati (83′ V. Fatigati), Pellino, Auriemma (60′ Assiduo), Caiazzo, Stingo, Silvestro, Orefice (69′ Russo).

Allenatore: Pietrangelo Mita

Arbitro: Matteo Capozzi di Napoli

Marcatori: 63′ Di Buono, 71′ Di Sarno (AFC); 50′ Pellino (MQUC)

Ammoniti: Formicola, Di Buono Coletta (AFC); Esposito, Auriemma, Castaldo, Pellino (MQUC)

Espulsi: 74′ Formicola (AFC)

Ufficio Stampa a.s.d. Acerra Football Club