Qui Pomigliano. Archiviata la coppa: verso Manfredonia per il tris

Messa da parte la preventivata (e quantomai “dolce”) amarezza per l’uscita dalla coppa Italia contro il Gragnano, il Pomigliano torna a fare sul serio e quindi a pensare al campionato. Feola, ieri al lavoro col gruppo mentre Castiglia guidava quello che per diciotto ventesimi era il Pomigliano juniores, cerca infatti il tris di vittorie dopo quelle, entrambe per 1-0, con Gallipoli in trasferta e Bisceglie in casa. Domenica, ironia della sorte, si giocherà ancora con una pugliese: questa volta tocca al Manfredonia. E mentre il vecchio ‘Gobbato’ riceve i lavori di rifacimento del manto erboso, la truppa granata si prepara alla nuova trasferta: partenza quasi sicuramente sabato mattina, kick off previsto per domenica alle 15.00. Altre settantadue ore, quindi, per rodare i meccanismi: dopo la vittoria col Bisceglie, in effetti, Feola ha candidamente ammesso che, per ora, l’unica peculiarità del team dev’essere arrivare ai tre punti. Limitare quindi al massimo le preoccupazioni difensive e provare, con la qualità degli uomini collocati dalla cintola in su, a bucare la porta avversaria sono quindi i dogmi del nuovo Pomigliano di Feola. Per il bel gioco ci sarà tempo, per ora meglio raccogliere quanti più punti possibili: l’arrivo di Feola deve infatti far ben presagire in ottica mercato di riparazione. Dovesse, come l’opinione pubblica crede, essere il Pomi ancora in lizza per qualcosa di importante a dicembre sicuramente il patron Pipola accontenterà il mister con qualche suo ‘pupillo’. Ma guardare troppo lontano può essere sintomo del più icariano dei voli: meglio pensare a domenica dopo domenica. Per dare manforte a Rea (capitano ancora in panca) e compagni è attesa una folta rappresentanza di tifosi: i circa 150 km di distanza tra la città dell’Alfa e Manfredonia, d’altronde, non rappresentano un ostacolo importante per chi ama la maglia granata.