Wimbledon. Federer ad un passo dall’ottavo sigillo, Cilic l’ultimo ostacolo

Inserito da il 14 luglio, 2017 alle ore 11:37 pm

Epilogo come da pronostico nelle semifinali maschili a Wimbledon, a contendersi il titolo saranno Roger Federer e Marin Cilic, vittoriosi rispettivamente ai danni di Berdych e Querrey. Il primo, favorito anche alla vigilia del torneo ed a maggior ragione dopo l’uscita di scena di Djokovic, Murray e Nadal, ha confermato il suo stato di grazia pur non brillando in particolar modo, ma mostrandosi capace di alzare il livello di gioco ogni qualvolta le dinamiche della partita lo rendevano necessario. Lo svizzero arriva in finale senza aver concesso nemmeno un set e mostrando a tratti un tennis stellare, altre volte cinico, ma sempre vincente. Berdych riesce ad arrivare al tie break nei primi due set ma nulla può quando Roger decide di cambiare marcia, la partita è indirizzata su un pesante due a zero difficile da ribaltare. Nel terzo set Federer assesta il colpo definitivo riuscendo a centrare il break, chiudendo l’ultimo parziale sul 6-4.

Per Cilic invece la vittoria arriva in quattro set, dopo aver perso il primo al tie break il suo tennis è decisamente salito di tono, conquistando tre parziali consecutivi ai danni di un mai domo Querrey, autore di un torneo davvero sorprendente. A proposito di sorprese l’approdo in finale di Cilic lo è fino ad un certo punto, avendo il croato prodotto un gioco quasi sempre convincente ed essendo stato indicato ad inizio torneo come possibile outsider.

Domenica l’atto conclusivo, il gran finale del singolare maschile che vedrà di fronte il grande favorito Roger Federer, già vincitore all’England Club in ben sette occasioni ed a caccia dell’ottavo sigillo e Marin Cilic, campione slam nel 2014 ma mai vittorioso sui prati londinesi. Nel primo caso per lo svizzero si tratterebbe dell’ennesimo successo di questo incredibile 2017, nel quale ha già conquistato il primo slam stagionale in Australia, i due master mille americani (Indianwells e Miami) sul cemento e, dopo aver saltato la stagione sulla terra rossa, il torneo sull’erba di Halle. In parole povere, ha alzato il trofeo in ogni torneo da lui disputato. L’eventuale successo ai Championship gli consentirebbe di essere l’unico tennista a vincere il torneo per otto volte (staccando Sampras) e di piazzarsi in terza posizione nel ranking, ideale trampolino di lancio per l’assalto al trono che vedrà protagonisti l’elvetico ed il rivale di sempre, Rafa Nadal, approfittando del probabile stop per infortunio di Murray e Djokovic.

In caso contrario, Cilic potrebbe festeggiare a sorpresa il secondo slam in carriera, superando nel ranking proprio lo stesso Federer, relegandolo alla sesta posizione. Per Roger sarebbe la terza finale consecutiva persa a Wimbledon, dopo le sconfitte del 2014 e del 2015 contro Novak Djokovic.

Diego Indennimeo

Condividi

About Redazione

87 queries in 8,093 seconds.