Virtus Ottaviano-Pol. Grotta 2-2 dts. “Eccellenza ottavianese”: rossoblù pareggiano ma centrano la promozione

Inserito da il 13 maggio, 2018 alle ore 7:07 pm

Nel silenzio dello stadio “Comunale” di Ottaviano, i padroni di casa della Virtus Ottaviano hanno affrontato la più quotata Polisportiva Grotta, nello spareggio per la promozione in Eccellenza. Dopo centoventi minuti di gioco ad esultare sono i padroni di casa che c’entrano la promozione in Eccellenza.

Una gara molto equilibrata per lunghi tratti, un primo tempo che non è riuscito a trovare un vincitore e un vinto, ma solo due squadre che si sono date battaglia. Tante occasioni per entrambe le cotendenti, ma le prime reti arrivano allo scadere della prima frazione di gioco, quando Cozzolino, in rovesciata, porta in vantaggio la Virtus Ottaviano, ma dopo due giri di lancette arriva il pareggio dei grottesi con Volzone che manda le squadre a riposo con il risultato bloccato sul pareggio.

Nella ripresa ripresa arriva il nuovo vantaggio ottavianese con Varriale, che direttamente su calcio di punizione riporta avanti i suoi. Subita la rete il Grotta prova a proiettarsi nella metà campo ottavianese, riuscendoci solo in parte ma concedendo anche il fianco ai padroni di casa, che però non ne approfittano. Un Cozzolino in grande spolvero prova ad allungare il vantaggio, ma trova l’opposizione di Marino, che riesce anche a ventare il tap-in di Pagano. Il Grotta insiste e viene premiato, il nuovo entrato Agata disegna l’assist perfetto per Volzone che realizza di testa una doppietta e trova il pareggio per gli irpini. Il Grotta sulle ali dell’entusiasmo tenta di ribaltare il risultato, ma lo stesso non si sblocca. Prima del recupero D’Urso prova a fare tutto da solo per riprotare avanti l’Ottaviano in due occasioni, ma le sue conlcusioni sono forti ma non precise. Non bastano i novanta minuti di gioco, saranno i supplementari a decretare chi andrà in Eccellenza tra Virtus Ottaviano e Polisportiva Grotta.

Nel primo tempo supplementare la Virtus Ottaviano va vicino al vantaggio con Cozzolino che però centra solo il palo. La stanchezza però inizia a farsi sentire, i calciatori in campo abbassano i ritmi di gioco, anche se il Grotta sembra più in palla. Volzone cerca la tripletta, ma Longobardi ci mette la manona senza che però venga decretato il calcio d’angolo. Si chiude il primo over time con il risultato ancora fermo sul 2-2 e con l’Ottaviano ad un passo dal sogno.

Gli ultimi quindici minuti di gioco sono quelli che consegnano agli annali del calcio campano la sfida tra Virtus Ottaviano e Polisportiva Grotta. Varriale prova ad emulare la sua rete di avvio ripresa, ma fa solo la barba all’incrocio dei pali. A cinque minuti dalla fine, Longobardi compie un autentico miracolo su colpo di testa di Volzone, riuscendo a deviare in calcio d’angolo l’inzuccata velenosa e destinata all’incrocio dell’attaccante irpino. La partita volge al termine con il risultato in parità e la Virtus Ottaviano conquista la promozione in Eccellenza grazie ad un miglior punteggio totalizzato nell’arco della stagione, 65 dei rossoblù contro i 64 punti dei più quotati dalla Polisportiva Grotta.

Marco Antonio Armento

Condividi

About Redazione

95 queries in 5,304 seconds.