hitbtc
Snav Folgore Massa. Conquistato il derby con l'Aversa, Aprea: "Testa al Tricase" - Sportcampania.it

Snav Folgore Massa. Conquistato il derby con l’Aversa, Aprea: “Testa al Tricase”

Inserito da il 22 ottobre, 2018 alle ore 5:40 pm

Prosegue immacolato il cammino della Snav Folgore Massa, che si conferma a punteggio pieno dopo il secondo turno di campionato conquistando l’intera posta in palio sul campo dell’Aversa (anche se sul “neutro” di Giugliano a causa dei lavori all’impianto normanno in vista delle Universiadi) senza lasciare per strada neanche un set. Il primo derby stagionale (peraltro in trasferta) poteva nascondere qualche insidia, ma il roster di coach Nicola Esposito è uscito dagli spogliatoi con grande personalità, e dopo un avvio contratto ha poi surclassato gli avversari in ogni fondamentale.

All’apertura delle ostilità la compagine massese fatica a prendere le misure del muro normanno, che si oppone con puntuale continuità agli attacchi dei martelli biancoverdi. Poi un pesante break a metà parziale grazie al servizio flottante che destabilizza la ricezione aversana riporta la Folgore dentro, e poi con Ferenciac chiude un set piuttosto equilibrato.
La Folgore si procura subito un vantaggio importante nel secondo set, vola fino ad un massimo vantaggio di +10 che mantiene poi fino alla pipe sontuosa di Fantauzzo che vale il 2-0.
Il seguente parziale inizia sulla stessa falsariga, Aversa prova a rientrare ma Gianpio Aprea e compagni pigiano nuovamente il piede sull’acceleratore, cambiano marcia e non c’è più partita.

Folgore in campo con il sestetto composto da Aprea in cabina di regia con Casaro opposto, Fantauzzo e Ferenciac in banda, Della Mura e Deserio centrali con Denza libero.

La squadra costiera parte troppo tesa, le combinazioni d’attacco si infrangono sul muro aversano che alza la diga e si porta 0-4 prima e 3-8 poi grazie a ben quattro stampate vincenti ed un ace. Coach Esposito chiama un time-out provvidenziale, e la squadra reagisce subito con il servizio flottante di capitan Aprea che mette in crisi la ricezione dei padroni di casa: 2 ace di fila dopo un vincente di seconda riportano sotto la Folgore (7-9). Della Mura è lucidissimo sotto rete, pallonetto e primo tempo per il 9-12, quindi Fantauzzo mette il pallone a terra con potenza e si va sull’11-15. La chiave del match è in un break spaventoso (6-0) con Ferenciac a spolverare l’incrocio delle righe dopo una scambio lungo ed estenuante condito da due strepitosi recuperi in difesa, poi Deserio in battuta flottante destruttura nuovamente la difesa aversana che non riesce a prenderne le misure e con il primo tempo di Della Mura la Folgore mette la freccia e passa per la prima volta a condurre sul 17-15. Aversa rientra subito, si va punto a punto fino al 21-21, poi Fantauzzo da posto 4 trova un sontuoso attacco diagonale ed un’irregolarità sanzionata ad Aversa porta la Folgore sul +2. I padroni di casa si disuniscono, attaccano in rete consegnando set-point che i biancoverdi sfruttano con la bomba di Ferenciac a chiudere i giochi sul 25-23.

Nel secondo set Folgore subito avanti 4-1 con Casaro e Della Mura a mettere in crisi le certezze della compagine normanna. Funzionano gli automatismi costieri: sale in cattedra Casaro, Fantauzzo trova una traiettoria diagonale strettissima, Aprea fa valere la propria elasticità a muro mentre Deserio fa un buco a terra per il 9-4 che costringe il coach aversano a chiamare la sospensione tecnica. La Folgore spinge con un Casaro incontenibile sia con traiettorie incrociate che parallele esterne (15-8). Ancora Casaro trova il mani fuori del muro, Deserio va a segno in primo tempo ed un nuovo break guidato da due gran punti di Ferenciac (pallonetto piazzato con dolcezza e missile messo giù al termine di uno scambio avvincente) intramezzati da un muro firmato da Della Mura scavano un solco incolmabile per Aversa (22-12) Chiude il parziale una pipe eseguita con maestria da Fantauzzo per il 25-15.

Il terzo parziale va via sul filo dell’equilibrio con qualche errore da una parte e dall’altra, poi la Folgore alza il livello qualitativo e scappa via nel punteggio. Break pesante, 5-0 con Aprea che alza dietro per la schiacciata diagonale di Casaro, Deserio regale a muro e Ferenciac che non dà punti di riferimento andando a segno prima in diagonale e poi subito lungolinea (8-3). Ottima la fase muro-difesa, Ferenciac e Fantauzzo attaccano senza soluzione di continuità (15-10). Della Mura imponente sotto rete (18-11), poi sale in cattedra Fantauzzo con due muri ed altrettanti attacchi piazzati con potenza e precisione (24-12). Aversa recupera qualcosina con la forza della disperazione, ma l’attacco incrociato di Fantauzzo è letale e chiude la contesa sul 25-16.

La soddisfazione del capitano Gianpio Aprea, protagonista in cabina di regia e con 4 punti messi a referto: “Il calendario proponeva una seconda di campionato sulla carta piuttosto impegnativa. Conoscevamo le difficoltà che Aversa poteva presentarci, ed infatti nel primo set eravamo abbastanza contratti. Qualcosa all’inizio non ci è riuscito, è sopraggiunto un po’ di nervosismo, poi man mano ci siamo sciolti ed è giunto il risultato che volevamo. Per noi il servizio è un fondamentale molto importante, abbiamo diversi battitori che sanno far male sia float che in salto. Deve essere un’arma in più a nostro vantaggio e contro Aversa ha funzionato bene. Nel secondo e terzo set siamo partiti subito più composti, breakkando subito in avvio e controllando lo sviluppo della partita senza problemi. Settimana prossima avremo una sfida molto insidiosa davanti al nostro pubblico contro Tricase e sfrutteremo tutta la settimana per prepararla al meglio”.

Il centrale Michele Deserio esalta il gruppo cresciuto nel corso della partita: “Era assolutamente importante conquistare i 3 punti in trasferta contro Aversa, per dare continuità al successo maturato all’esordio contro Potenza. Dopo un avvio ad handicap dove abbiamo pagato dazio ad un po’ di tensione commettendo qualche errore di troppo, siamo tornati quelli di sabato scorso dando filo da torcere ad un roster ostico come quello normanno. Sapevamo di affrontare una squadra molto organizzata, con interpreti di livello importante e la paura di steccare ci ha giocato inizialmente un brutto scherzo. Nei set successivi è stato fondamentale breakkare subito soprattutto con Ferenciac al servizio, e voglio fare un plauso a tutta la squadra per aver tenuto sempre un ritmo alto dal primo all’ultimo punto. Abbiamo lavorato tantissimo in settimana sul muro-difesa perché bisognava colmare alcune lacune, e sul parquet si sono visti i frutti. La prestazione della squadra è stata importante, ma sono un perfezionista e credo che si possa sempre fare qualcosa in più a partire già dalla prossima gara”

Folgore che coniuga bel gioco e risultati, come evidenziato dalle parole del direttore sportivo Fabrizio Ruggiero“All’esordio abbiamo affrontato un avversario molto giovane, per cui attendevamo con trepidazione la sfida contro Aversa perché rappresentava un banco di prova importante per testare il nostro livello. Nel primo set i normanni ci han messo in difficoltà sia a difesa che a muro, il nostro approccio non è stato dei migliori ma ho visto una grande reazione ed un gruppo fantastico sul parquet. Questa vittoria è già in archivio, ed in vista della battaglia che ci attenderà sabato prossimo contro Tricase sono soddisfatto dell’atteggiamento mostrato dai ragazzi negli ultimi due parziali. Siamo una squadra che quando gioca in scioltezza e con il sorriso può far male a chiunque esprimendo contestualmente un volley piacevole da guardare. Ho tantissime immagini positive di questa serata: molti muri e punti per Della Mura e Deserio, Casaro è partito in sordina per poi sciorinare una grande prestazione venendo fuori alla distanza, Fantauzzo spettacolare, Ferenciac a tratti devastante. Luigi Denza ha recuperato tanti palloni impossibili, e Gianpio Aprea ha espresso un gran gioco appena le percentuali in ricezione si sono alzate. Il nostro campionato inizia sempre la settimana successiva ad ogni vittoria, Tricase è una squadra allestita per puntare ai play-off, servirà una prova di grande solidità e sono certo che anche il Palatigliana si confermerà valore aggiunto per questa squadra”.

NORMANNA AVERSA ACADEMY – SNAV FOLGORE MASSA 0-3 (23-25, 15-25, 16-25)

SNAV FOLGORE MASSA: Ferenciac 14, Della Mura 9, Casaro 10, Fantauzzo 12, Deserio 5, Aprea 4. Libero: Denza. Cambi: Miccio, Gargiulo, Esposito, Cormio. N.e.: Pontecorvo.
All: Esposito.

Condividi

About Gianfranco Collaro

118 queries in 7,406 seconds.