“Sensazioni Azzurre”. Perchè Sarri deve restare? Ecco la risposta

Inserito da il 9 maggio, 2018 alle ore 3:36 pm

Perché Sarri deve restare? Perché nel calcio non dovrebbe esistere il non c’è due senza tre. Dopo Mazzarri e Benitez non ci piace l’ennesima incertezza su un tecnico che a differenza dei primi due non ha avuto la fortuna o la bravura di alzare un trofeo che sia uno.

Sembra il Paperino (tanto amato) della Disney, sfigato, simpatico. Diretto e schietto per chi lo ama, sboccato a chi non va a genio. Un tecnico che si è fatto da sè senza Procuratori altisonanti che non lo hanno saputo o voluto indirizzare in età giovanile presso club di alto livello pur essendo un tecnico a cui si attribuisce il più bel gioco visto negli ultimi anni. Ma non si può negare, (e lui non può non pensarlo) che per abbattere un passato povero di soddisfazioni non può che sperare di vincere a Napoli. Nella città più difficile, la più passionale, competente, ciarliera, ma soprattutto (e lui lo sa) sarebbe il primo allenatore a vincere senza Maradona!

Se ne facciamo una questione di soldi è ovvio che tutte le ipotesi cadono, ma credo che se al tecnico anni fa qualche Oracolo avesse detto: “Allenerai il Napoli con uno stipendio che alla fine porterà nelle tue tasche fior di quattrini, sarai amato e stimato dai tifosi pur arrivando terzo o secondo, che sarai la bandiera dell’onestà sportiva insieme ai tuoi ragazzi, che sarai fregato più volte dal Potere sporco degli Agnelli, che sarai chiamato Maestro pur non avendo mai giocato nessuna finale….” beh, credo che nel suo intimo avrebbe mandato a quel Paese (e gli riesce bene) il suo virtuale profeta.

Caro Maurizio, tu hai lavorato in banca, e avrai visto la donna delle pulizie, l’usciere, il timido contabile, il collega allo sportello, il funzionario dolce o arrogante e infine il Direttore. Ecco, a Napoli lo sai chiamano Dottore tutti, un segno di dolce confidenza dettata dalla storia della tua gente, ma Direttore non lo sei ancora, o meglio stai studiando per diventarlo, e il caso di dire: Dai vinci con l’azzurro e comprati il mitico Banco di Napoli!

A cura di Giuseppe Giannotti

Condividi

About Redazione

127 queries in 5,745 seconds.