“Sensazioni Azzurre”. Al posto giusto nel momento sbagliato…

Inserito da il 2 novembre, 2017 alle ore 2:57 am

Al di là di limiti caratteriali, tecnici o di pura esperienza furbizia e cattiveria da acquisire, la breve storia del Napoli in Champìons ci dice che: Viene eliminato dal Chelsea rigenerato ai supplementari a casa loro e poi vince la coppa, si imbatte in uno dei più forti Bayern della storia coi suoi assi nel pieno della forma, incontra il Real (secondo nel girone) arrabbiato ed orgoglioso, fortunato e cinico e vince la coppa. nel girone della Roma (che nn c’entra) anzi bravissima, ci sono le brutte copie di due tra i più forti team degli ultimi cinque anni (Chelsea e Atletico), la Juve che domina da anni il calcio italiano sta soffrendo in un gironcino pur avendo un “Messi” giovane!! Perde due finali avendo potenziale esperienza stampa e budget cinque dieci volte più del Napoli. Dulcis in fundo. Il Napoli è primo in classifica cosa mai accaduta da quando è in Champions e deve subire anche due durissimi infortuni, cosa rara come la sfiga che perseguita la storia di questa squadra mai cattiva, mai antipatica, bella ed elogiata, ma come nella vita, le buone maniere (da sole) nn servono o non aiutano quasi mai. sfido chiunque a inizio stagione a dire se vi avessero sussurrato che il Napoli subirà un incredibile infortunio tra Mertens, Insigne e Callejon o Ghoulam in partenza chi avreste scelto?

P.S.: il Napoli continua a incontrare le più in forma e forti squadre del continente, per ora le mette sotto solo per mezz’ora, forse per questo che i biglietti a volte sono cari!!

A cura di Giuseppe Giannotti

Condividi

About Redazione

100 queries in 10,764 seconds.