yobit.net официальный сайт cryptopia биржа hitbtc login
Savoia-Rende 1-0. Scarpa su penalty regala la vittoria a Feola&co. - Sportcampania.it

Savoia-Rende 1-0. Scarpa su penalty regala la vittoria a Feola&co.

Inserito da il 12 Gennaio, 2014 alle ore 4:36 pm

Nona gara interna e nono successo interno per il Savoia guidato da mister Vincenzo Feola che, tra le mura amiche dello stadio “Alfredo Giraud”, ha prevalso sul Rende conquistando altri 3 punti utili mantenendo la testa della classifica in attesa del big match della prossima settimana contro l’Akragas.

LA PARTITA. Il Savoia attacca da sinistra verso destra con in campo Maiellaro tra i pali, Terraccino e Stendardo centrale, Viglietti e Petricciulo esterni di difesa. In mediana il duo De Liguori-Gargiulo, con Scarpa, Tiscione e Carotenuto alle spalle di Del Sorbo. Mister Giugno risponde con un 4-4-2 difensivo, mandando in campo: Greco, Miceli, Marchio, Deffo, Primomallo, Ginobili, Irace, Fiore, Pignatta, Caruso, Grisolia. Pronti via e il Savoia dopo appena quattro minuti é sblocca la gara grazie ad un calcio di rigore conquistato da Tiscione e realizzato
da capitan Scarpa. La gara si mette subito bene il bianchi che possono gestire le trame di gioco,contenendo i tentativi di inserimento della compagine calabrese. Mentre il Rende cerca di costruire gioco, il Savoia sfiora il raddoppio con Carotenuto, servito in area da un incontenibile Tiscione, ma la sua conclusione sorvola di poco la traversa.Pericolo Savoia al quarto d’ora, quando Viglietti sbaglia un retropassaggio innescando Caruso che si divora la rete del pari, anche grazie alla pronta chiusura di Stendardo. La partita sembra addormentarsi ed é il Rende a tenerla attiva sfruttando un errore difensivo di Stendardo e un’uscita sbaglia di Maiellaro con Pignatta, ma ci pensa Terracciano a sventare la minaccia. La prima frazione di gioco si conclude con il Savoia in vantaggio sul Rende, ma con l’amara ammonizione di Gargiulo, che diffidato salterà la gara dell’Esseneto.

Nella ripresa la gara inizia a rilento e il Savoia si ritrova in dieci uomini per doppia ammonizione di Teracciano, dopo pochi minuti di gioco. Se sul primo giallo c’era qualche perplessità, ancora più ombre sul secondo cartellino, poiché i due giocatori si sono ostacolati a vicenda, scivolando sul terreno di gioco. La superiorità numerica dei biancorossi dura ben poco poiché Ginobili ferma in modo irregolare una ripartenza di Del Sorbo, che gli vale il secondo giallo e quindi l’espulsione. Il Rende si fa vedere dalle parti di Maiellaro con Grisolia, che sorprende il portiere oplontino piazzato male fuori dai pali, ma la sua conclusione va oltre la traversa. Non é una bella gara quella che si assiste al “Giraud”, che sembra spegnersi minuto dopo minuto. La gara nel finale si accende,con il Rende che cerca di pareggiare e il Savoia che difende in modo ordinato, cercando la ripartenza giusta. La gara però non vive di particolari emozioni degne di nota e si conclude con la vittoria del Savoia di misura sul Rende, che permette agli oplontini di mantenere le distanze dall’Akragas, diretta concorrente dei Bianchi alla scalata per la Lega Pro e prossima avversaria nella prossima sfida di campionato.

il tabellino di gara

A.C.SAVOIAS.S.RENDE: 1-0 (1-0 pt)
A.C.SAVOIA 1908: Maiellaro; Petricciuolo, Viglietti, Terracciano, Stendardo; De Liguori, Gargiulo; Tiscione, Scarpa (87’Criscuolo), Carotenuto (53’Manzo); Del Sorbo (75’Meloni). A disp.: Rinaldi, Di Pietro, Bizzarro, Micerino, Ruscio, Esposito. All.: Feola
S.S.RENDE: Greco, Miceli (90′ Lenti), Marchio, Deffo, Primomallo, Ginobili, Irace (78’Basile), Fiore, Pignatta, Caruso (78’El Hadjkatim) Grisolia. A disp.: De Brasi, Petrassi, Iannelli, Spagnuolo, Ruffo, Crispino. All.: Giugno

marcatori: 4’rig.Scarpa (S)
ammoniti: Primomallo (R), Fiore (R), Ginobili (R) Terracciano (S), Gargiulo (S)
espulsi: Terracciano (S), Ginobili (R)
direttore di gara:il sig. Vincenzo Fiorini della sez. di Frosinone
assistenti: i sigg. Sandro Burgi della sez. di Matera e Antonio Dan Campanella della sez. di Venosa
recupero: 1’pt, 4′ st
note: 4.000 spettatori circa di cui una decina a sostegno della squadra ospite, Terracciano e Ginobili espulsi per somma di cartellini

Gianfranco Collaro

Condividi

About

122 queries in 6,076 seconds.