yobit.net официальный сайт cryptopia биржа hitbtc login
Savoia-Cavese 2-1. I bianchi concedono un tempo, poi ripresa da leoni - Sportcampania.it

Savoia-Cavese 2-1. I bianchi concedono un tempo, poi ripresa da leoni

Inserito da il 6 Ottobre, 2013 alle ore 6:38 pm

Clima di festa allo Stadio Giraud di  Torre Annunziata per il derby contro la Cavese. Durante la fase di riscaldamento i supporters oplontini hanno voluto omaggiare la neo campionessa di boxe Irma Testa con uno striscione: “Hai lottato con onore, la città ti rende omaggio”. Seguiti dai calciatori di entrambe le squadre scesi in campo con due striscioni, uno a favore della terra dei fuochi: “La terra dei fuochi…La Campania non deve morire” e l’altro contro il femminicidio: “Fai l’uomo, rispetta le donne”. Ma adesso passiamo ai fatti del match giocato; mister Feola schiera gli stessi undici che la scorsa settimana hanno battuto l’Agropoli: Maiellaro; Petracciuolo, Viglietti, Manzo, Stendardo; De Liguori, Gargiulo, Tiscione, Carotenuto, Scarpa; Meloni. Dopo il minuto di raccoglimento in commemorazione delle vittime di Lampedusa, il match può iniziare. Nei primi minuti vige la consueta fase di studio, durante la quale la Cavese cerca di sfondare con lanci lunghi a cercare De Rosa, senza però raggiungere l’effetto desiderato. Dopo il primo quarto d’ora le squadre sono ancora in netta parità, con entrambe le compagini che si danno battaglia, con il Savoia a tenere vivo il gioco, cercando la via del gol, ma la difesa metelliana fa serra i ranghi senza lasciare spiragli. La Cavese però non si dedica solo alla fase difensiva, ma è viva anche in attacco, con l’ex De Rosa che cerca di scardinare le mura difensive oplontine. Le squadre continuano ad affrontarsi a viso aperto e al ventottesimo, Manzo in area di rigore atterra Russo, e il direttore di gara decreta il calcio di rigore molto discutibile per la Cavase, dal dischetto si presenta De Rosa che spiazza Maiellaro, fa gol ma non esulta. La rete desta il Savoia che nel giro di pochi minuti sfiora il pareggio prima con Carotenuto e poi con Meloni. La partita si accende, il Savoia continua ad attaccare, e con Meloni trova la rete del pari, ma il direttore di gara su segnalazione del proprio assistente, annulla la rete del bomber biancoscudato. Nel finale di gara Carotenuto confeziona un assist perfetto per Meloni, ma l’attaccante oplontino a tu per tu con De Luca, cerca il dribbling ma l’estremo metelliano non si lascia sorprendere. Prima del fischio finale il Savoia beneficia di un calcio di rigore procurato da Tiscione, dal dischetto si presenta il capitano Scarpa che, però, spedisce la sfera altra sopra la traversa. La prima frazione di gioco termina con la Cavese in vantaggio al Giraud, per una rete a zero.

Nella ripresa la Cavese va subito vicino alla rete del raddoppio ancora con De Rosa, ma la conclusione dell’esperto attaccante biancoblù non è delle migliori. Il Savoia attacca a pieno regime, ma prima capitan Scarpa e poi Meloni non sono precisi. Poco dopo su assist di Viglietti, il numero 9 oplontino raddrizza la mira, ma la sua conclusione in sforbiciata si va a stampare sul palo. Il Savoia mai domo ci prova ancora e al settantesimo beneficia di un altro calcio di rigore, dagli undici metri si presenta ancora una volta Scarpa ma questa volta non sbaglia e i biancoscudati raggiungono il pari. Gli oplontini iniziano a macinare gioco, mandando in confusione gli avversari; un’azione insistita di Scarpa sulla sinistra fa esaltare i tifosi, la sua conclusione però è respinta sulla linea da Rinaldi, la respinta del difensore metelliano è corta e la raccoglie Viglietti, che non sbaglia e porta in vantaggio il Savoia. Subita la rete la Cavese si lancia all’attacco, ma la difesa oplontina chiude bene gli spazi e riparte velocemente. I biancoblù hanno la possibilità di trovare il pari in pieno recupero, con una punizione di De Rosa che però si infrange sulla traversa, come i sogni dei metelliani. Basta così, il Savoia si aggiudica il debry e prosegue la sua marcia, seppur soffrendo quest’oggi, contro una Cavese che per tutto un tempo ha messo paura agli uomini di Feola.

 

Tabellino di gara

SAVOIA – CAVESE: 2-1 (0-1 pt.)

A.C. SAVOIA 1908: Maiellaro; Petracciuolo, Viglietti (88’ Mocerino), Manzo, Stendardo; De Liguori, Gargiulo, Tiscione, Carotenuto (51’ Del Sorbo), Scarpa; Meloni (90’ Criscuolo). A disposizione: Rinaldi, Ruscio, Terracciano, Bizzarro, Longo, Esposito. All.: Feola
U.S.D. Cavese 1919: De Luca, Manna (78’ Kabangu), Cirillo (69’ Ostieri), Rinladi, Parisi, Manzi, Palumbo (62’ Giordano), Lordi, Russo, De Rosa, Lamberti. A disposizione: Loffredo, Raffone, De Caro, Lucinao, Kabangu, Cannavacciuolo, Attore. All.: Chietti

Reti: 29’ De Rosa (C), 71’ Scarpa (S), 77’ Viglietti (S)
Direzione di gara: sig. Francesco Fourneau della sez. di Roma
Assistenti: i sigg. Sebastiano Affronti della sez. di Ostia e Daisuke Emanuele Yoshkawa della sez. di Roma
Ammoniti: Cirillo (C), Manzi (C), Palumbo (C), Russo (C), Rinaldi (C), Parisi (C), Manzo (S), Gargiulo (S)
Espulsi: mister Feola (S)
Angoli: 7 Savoia, 5 Cavese
Recupero: 1’ pt, 5 st
Note: 5000 spettatori circa

 

Foto: SportCampania.it

Condividi

About

122 queries in 8,784 seconds.