Sant’Agnello. Verso la sfida contro il Cervinara, il mister Giulio Russo: “Affrontiamo una squadra ben organizzata sotto il pro

Inserito da il 10 novembre, 2017 alle ore 9:44 pm

Al Comunale di Viale dei Pini va in scena una sfida testa-coda tra due squadre che attraversano un ottimo momento di forma. Il Sant’Agnello di Giulio Russo è reduce da 3 risultati utili consecutivi e tra le mura amiche ha costruito un autentico fortino violato soltanto dalla Virtus Avellino pur considerando l’attenuante di una doppia inferiorità numerica. Dall’altra parte l’Audax Cervinara, una realtà importante del massimo campionato dilettantistico regionale che, dopo aver visto sfumare la Serie D sul filo di lana in quel di Selinunte, è pronta a contendere ad Agropoli e Valdiano lo scettro e la corona fino alla fine. Alla vigilia della gara, queste le parole del mister santanellese Giulio Russo in conferenza stampa pre-partita.  

Sfida contro la terza forza del campionato in un match sulla carta complicatissimo, ma la squadra ha già dimostrato di saper alzare l’asticella della concentrazione quando è necessario. Timore ma nessuna paura perché per la classifica è fondamentale provare a far punti contro qualsiasi avversario.

“Giochiamo in casa per cui il nostro obiettivo è a prescindere quello di mettere punti in cascina. Siamo consapevoli di affrontare una delle squadre più attrezzate nel nostro girone. Nella scorsa stagione, da neo-promossa, il Cervinara ha disputato un ottimo campionato vincendo i play-off del proprio raggruppamento fermandosi soltanto all’ultimo atto della fase nazionale sfiorando la Serie D. Quest’anno il club caudino vuole riconfermarsi avendo presentato ai blocchi di partenza un organico ritoccato in pochi elementi, la squadra ha automatismi perfetti per cui ci attende una battaglia da combattere all’ultimo sangue”

Insieme all’Agropoli, il Cervinara è tra le poche squadre che prova a far risultato proponendo calcio. Ci saranno spazi a disposizione, ma allo stesso tempo bisognerà fare tantissima attenzione a non lasciarsi sorprendere.

“Siamo arrivati quasi alla fine del girone di andata, per cui restano poche squadre ancora da affrontare. Ho visto diversi filmati riguardanti il Cervinara, e devo ammettere che è tra le pochissime squadre inserite in questo girone che produce calcio. La ricerca del fraseggio viene messa al primo posto, disponendo di un ottimo attacco per questa categoria. Dovremo stare attentissimi alle loro incursioni e pronti a far male sfruttando le occasioni che ci concederanno”.

1 sola vittoria nelle ultime 5 per l’Audax. Forse è il momento migliore per affrontare la squadra del mister Iuliano. Inoltre questo è un dato che mette in evidenza l’equilibrio che regna in un campionato nel quale basta una striscia di vittorie per fare un gran balzo in classifica.

“Sappiamo di affrontare una squadra forte e ben organizzata sotto il profilo tecnico-tattico. Ho caricato i miei ragazzi al massimo: dovremo essere cattivi e determinati su ogni pallone, perché dall’altra parte ci sarà una squadra più esperta per cui sarà fondamentale ridurre al minimo le disattenzioni per strappare un risultato prestigioso”.

Le 12 reti del Cervinara hanno presentato sempre gli stessi 3 finalizzatori: come valuti questo dato e lo ritieni un piccolo vantaggio?

“Sicuramente è un dato da tenere in considerazione, perché se partiranno tutti dal primo minuto sappiamo che da soli porteranno sulle proprie spalle tutto il peso offensivo del Cervinara. La mia linea difensiva dovrà essere un muro invalicabile, sono molto fiducioso perché se i miei ragazzi sono attenti e concentrati rappresentano un valore aggiunto per l’intera squadra”.

L’approccio alla gara sarà fortissimo come dimostrano i tanti gol segnati nei primi 15 minuti, mentre il Cervinara è andato spesso in sofferenza difendendo a zona sulle palle inattive.

Ho la fortuna di avere un ufficio stampa efficiente che mi raccoglie in maniera minuziosa i dati statistici di ogni avversario che andiamo ad affrontare nel week-end. Ho studiato il Cervinara in ogni sua sfaccettatura, poi ci vorrà grinta e feroce cattiveria agonistica sul campo per far punti. Se la squadra si esprimerà come la settimana scorsa a Nola, non c’è motivo di aver paura.

Giovanni Minieri
Area Comunicazione
Fc Sant’Agnello

Condividi

About Redazione

87 queries in 6,804 seconds.