Real Poggiomarino. Ko con la Rocchese nel recupero della 24esima giornata

Inserito da il 12 aprile, 2017 alle ore 7:38 pm
real-poggiomarino

Real Poggiomarino – Rocchese 1 – 2

REAL POGGIOMARINO: Esposito, Falco, Saldamarco (76’Carbone), Mosca, Perrino (80’Teta), Cangianiello, Nunziata, De Rosa, Rizzo (65’Ferraioli), Balzamo, Balzano. All. Teta. In panchina: Ndoye, Salvatore, Merolla, Altieri.

ROCCHESE: Prisco, Ruggiero (57’Albano), D’Auria, Granato, Asciuti, Parisi, Capuano (65’Malandrino), Trapanese, Di Sanza, De Sio, Napodano (68’Medugno). All. Ferullo. In panchina: Settembre, Campione, D’Amico, Montella.


ARBITRO: Fiorentino di Ercolano.

ASSISTENTI: De Stefano e Sabatino di Nola.

RETI: 8’Falco (RP), 28’Napodano (R) rig., 83’Albano (R).

NOTE: Spettatori 50 circa. Espulso al 94′ De Rosa (RP) per doppia ammonizione. Ammoniti Real Poggiomarino: Mosca, Nunziata, Balzamo. Ammoniti Rocchese: Albano.

Poggiomarino. Incredibile ed ingiusta sconfitta del Real Poggiomarino che resta in piena zona playout, al termine della gara di recupero della ventottesima giornata, con la Rocchese, squadra che si conferma quarta forza del torneo, ad un passo dalla qualificazione ai playoff. La compagine biancoblu, dopo aver dominato, per lunghi tratti, la gara, viene pesantemente penalizzata da una sciagurata direzione del direttore di gara e, nel finale, viene punita con la sconfitta. Già dal primo minuto, i ragazzi di mister Teta, gestiscono la partita e si rendono pericolosi. Al 4′, Balzano, su punizione, chiama all’intervento prodigioso, l’estremo difensore ospite Prisco, che s’invola e salva la sua porta. All’8′, arriva il meritato vantaggio dei padroni di casa: il difensore under 1998 Falco, parte palla al piede, sulla fascia destra, supera il suo diretto avversario, si accentra e lascia partire, dai 25 metri, una formidabile conclusione di sinistro, che gira e s’infila sul secondo palo, senza lasciar scampo al malcapitato Prisco, esente totalmente da colpe. Applausi scroscianti per Raffaele Falco, al suo secondo centro stagionale. Trovato il vantaggio, il Real Poggiomarino sembra gestire senza difficoltà il risultato ma, tuttavia, al 28′, si verifica l’episodio maggiormente contestato dalla squadra di Cangianiello e compagni: l’arbitro decreta un calcio di rigore a favore degli ospiti, per un presunto fallo di Perrino, ai danni di Napodano, tra lo stupore generale. Dal dischetto, lo stesso Napodano non fallisce e spiazza Esposito, ristabilendo la parità. Tuttavia, incassato il pareggio, il Real Poggiomarino reagisce e riprova a passare in vantaggio. Al 37′, ottima azione individuale di Balzano, sulla sinistra, cross al centro per il taglio in area di Nunziata, che conclude a botta sicura, da pochi passi, ma trova la pronta risposta di Prisco che devia, sulla ribattuta, ancora Balzano, a porta sguarnita, spara alle ortiche. Nella secondo frazione di gioco, il Real Poggiomarino prosegue con lo stesso piglio, con l’intento di portare a casa l’intera posta in palio, mentre la Rocchese si limita a contenere, senza mai, come d’altronde fatto nel primo tempo, rendersi pericolosa. Al 70′, Nunziata, spreca, calciando a lato, una buona occasione. Al 74′, è ancora Balzano, a mancare la conclusione vincente. Come spesso accade nel calcio, arriva la beffa finale, all’83’ Albano, da poco entrato, firma il sorpasso e regala i 3 punti alla Rocchese. Il Real Poggiomarino, invece, nel recupero, resta in dieci uomini, per l’espulsione, per doppia ammonizione, di De Rosa. Ora, testa alle ultime due gare di campionato, in programma dopo Pasqua, per raggiungere la salvezza diretta ed evitare i playout.

Condividi

About Redazione

81 queries in 5,204 seconds.