Real Maceratese. Il ds De Cesare: “Bilancio? Siamo contenti della salvezza”

Inserito da il 14 aprile, 2017 alle ore 4:55 pm
Il direttore sportivo della Real Maceratese Salvatore De Cesare (foto Ufficio Stampa A.S.D. Real Maceratese)

La Real Maceratese si gode le meritate vacanze di Pasqua dopo la conquista della matematica salvezza in Promozione. Nella serata di mercoledì il team del presidente Andrea Guida e del vicepresidente Giuseppe Iannotta ha svolto l’ultimo allenamento, agli ordini dello staff tecnico capitanato dall’allenatore Giuseppe Cicala e formato dal preparatore atletico Elino Antonucci e dal preparatore dei portieri Antonio Gianchino. Il gruppo si ritroverà direttamente martedì prossimo allo stadio “Progreditur” di Marcianise, in maniera tale da preparare al meglio il rush finale che prevede in programma la doppia sfida contro Ponte e Santa Maria La Fossa.

In questi giorni di riposo, tutte le squadre si stanno avvicinando alla festività della Pasqua, con la pausa che viene dettata dal Comitato Regionale Campano così da permettere di festeggiare una ricorrenza molto sentita. Con l’augurio di distendere gli animi con tutti gli addetti ai lavori, il direttore sportivo Salvatore De Cesare esprime un messaggio di cordialità ad ogni società: “Colgo l’occasione per fare gli auguri di Pasqua, a nome della società Real Maceratese, a tutte le squadre, dalla Serie D alla Terza Categoria”.

E’ tempo di bilanci in casa biancoazzurra per la stagione che sta per volgere al termine. Così il ds esprime il suo pensiero sull’annata 2016-2017: “Il bilancio della Real Maceratese è chiaro. Siamo partiti per arrivare ai play-off, ma sempre con quella nostra ossessione di puntare sui giovani. Non dobbiamo dimenticare, infatti, che giochiamo ogni gara con cinque, sei under: cosa che non fanno le altre squadre. E’ ovvio che, quando hai una squadra giovane, gli obiettivi possono cambiare e quindi siamo ben contenti di aver conquistato la salvezza matematica. Penso che l’anno prossimo siamo pronti per affrontare un campionato da vertice”.

A novembre è avvenuto il trasferimento a Marcianise, a causa delle insistenti problematiche derivanti dall’impianto di Macerata Campania. Una realtà storica del calcio casertano che la Real Maceratese rispetta, con la speranza di regalarle un futuro roseo: “Parliamoci chiaro: Marcianise è un’altra piazza rispetto a Macerata Campania. La volontà della società è quella di continuare a fare calcio a Marcianise, con l’obiettivo di contenderci la vittoria del girone A di Promozione. Per svolgere un grande campionato, la programmazione deve partire già adesso, infatti in settimana ci dobbiamo sedere per i nuovi programmi. Numerose le novità, con tante uscite e tante entrate. Di sicuro per vincere servono calciatori che devono fare la differenza”.

Tanti i giovani che si stanno mettendo in mostra con la maglia biancoazzurra: “Abbiamo molto ragazzi che possono puntare a categorie superiori: tra questi Riccio, Airhuoyuwa, Forro, Setola, Maietta, Fimiani, Frattulillo, Di Lauro e tanti altri. Possono ambire a campionati superiori, questo grazie al tecnico Giuseppe Cicala che sta lavorando bene sui giovani. Ai migliori prospetti di questa stagione affiancheremo altri under buoni e gente esperta che darà una mano. Che i nostri under siano forti, lo dimostra il secondo posto ottenuto dalla juniores e la qualificazione ai play-off di categoria. Da quanto è venuto il trainer Giuseppe Castellano, nulla togliere ai precedenti allenatori, la squadra ha ingranato la marcia giusta e si è qualificata ai play-off. L’intenzione è quella di confermare Castellano, con l’obiettivo di puntare a vincere l’anno prossimo anche il campionato juniores”.

Da un anno e mezzo direttore sportivo della Real Maceratese, Salvatore De Cesare è felicissimo di far parte della famiglia biancoazzurra: “Io sono stato in tante società ma a Macerata mi sento benissimo. Ringrazio i miei presidenti che mi permettono ampia libertà e mi danno tante garanzie. Avendo la fiducia incondizionata, prendere un giocatore per me diventa facile. E’ doveroso ringraziare Andrea Guida e Giuseppe Iannotta, figure oneste in un calcio difficile. Le somme pattuite all’inizio dell’anno vengono pattuite fino al termine della stagione, ed infatti ogni calciatore vede rispettato il proprio impegno. Da parte mia il grande ringraziamento va ai calciatori, allo staff tecnico, allo staff dirigenziale, al segretario, al cassiere, all’addetto stampa. Tutte persone che girano intorno a noi e ci permettono di avere un gruppo unito. Auguro loro un buon prosieguo, con la speranza che tutti rimangano con noi per un futuro pieno di soddisfazioni”.

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA A.S.D. REAL MACERATESE

Condividi

About Redazione

79 queries in 4,524 seconds.