“Questione stadi Campania”. Lo strano caso del “Mimmo Marrone” di Melito: un gioiellino senza squadra

Inserito da il 23 giugno, 2018 alle ore 6:01 pm

Sono passati ormai circa cinque anni dall’ultima partita della Boys Melito, ultimo atto della squadra biancazzurra prima della sparizione a causa dei problemi con il proprio stadio.

Infatti dopo anni passati in Eccellenza e con un trofeo conquistato, la Coppa Italia Dilettanti. L’ultima stagione prima della scomparsa è stato nel lontano 2013/2014, quando chiusero alla fine del campionato di Prima Categoria.

Causa i lavori di ristrutturazione la squadra dovette giocare ad Arzano, ma le spese e la mancanza di tifosi al seguito segnarono la fine di un’era. Oggi, però, a distanza di un lustro, sul Mimmo Marrone diventato un vero e proprio gioiellino ci gioca solo la scuola calcio che ha ereditato il nome del vecchio club, la Boys Melito.

Melito di Napoli, quindi, diventa una sorta di vero e proprio paradosso: mentre tutti combattono alla ricerca disperata di uno stadio in cui giocare o pressano affianchè si avviino i lavori di manutenzione, nel comune partenopeo il calcio non esiste più.

Manto erboso, tribuna coperta con circa 900 sediolini: un piccolo gioiello inutilizzato da squadra affiliate alla FIGC. Un paese di 40mila abitanti privi di calcio e della possibilità di gustarci un po’ di sport cittadino tra le mura del “Marrone”. Uno strano caso, come tanti, ma diverso da tanti.

Cristina Mariano

Condividi

About Cristina Mariano

121 queries in 7,103 seconds.