hitbtc
Pianura Volley. Countdown per il Molinari Napoli, Portolano: "Sfida difficile" - Sportcampania.it

Pianura Volley. Countdown per il Molinari Napoli, Portolano: “Sfida difficile”

Inserito da il 26 ottobre, 2018 alle ore 4:47 pm

I mondiali di pallavolo sono finiti ma, nonostante la grande soddisfazione regalataci, prima dalla nazionale maschile, e in ultimo dalle ragazze della femminile, classificatesi seconde, resta ancora un po’ d’amaro in bocca per la sconfitta. Dal lato positivo però, la grande risonanza delle competizioni sembra non solo aver attirato nuovi sostenitori, ma anche aver acceso i riflettori sulle difficoltà che le piccole realtà in cui nascono campioni del calibro di Giannelli e della Egonu devono sormontare.Volendo non allontanarci molto dalla nostra città, più volte abbiamo parlato della revoca delle concessioni d’utilizzo delle palestre delle scuole alle società sportive. Un problema che ha fatto slittare di due settimane l’inizio dei campionati campani di serie C e D.

Ma ormai, è tempo di mettere da parte, al meno per il momento, le diverse peripezie, poiché la prima sfida è alle porte. Le donne vincenti del Pianura Volley domenica mattina scenderanno in campo contro l’ ASD Molinari Volley Napoli. Per tastare un po’ gli animi pre-partita e l’entusiasmo pre-campionato abbiamo intervistato Chiara Portolano, centrale nonché vice capitano della Spio Pianura Volley.

Chiara, siamo ormai agli sgoccioli, fra meno di quarantotto ore ci sarà la prima partita, come si preannuncia questa sfida, c’è qualcosa che temete particolarmente delle avversarie?

« Solo in parte conosciamo la squadra, l’anno scorso era nel nostro stesso campionato,dunque l’abbiamo già affrontata .Sicuramente come noi, avranno apportato miglioramenti, integrato nuovi innesti, quindi la formazione schierata è nuova. Non c’è qualcosa di specifico che temiamo, penso che ci saranno delle difficoltà dovute al fatto che è la prima trasferta, la prima partita fuori casa, ma cercheremo di dare il massimo. »

Nella pallavolo la motivazione influisce molto sulla prestazione, potendo anche arrivare a ribaltare i risultati, cosa ti aiuta a rimanere concentrata in campo?

«In ogni momento mi sforzo di fare affidamento sulla squadra. In questo sport la singola giocatrice viene totalmente inglobata nel gruppo. Sempre, anche in situazioni particolarmente negative, si deve avere la consapevolezza che da soli non si è nulla, ma nel gruppo si fa la differenza. »

Quali sono le qualità che si richiedono ad una buona giocatrice non solo durante una partita ma anche nel rapporto con la squadra?

«Come ho già accennato, oltre alle qualità tecniche che sono indispensabili, conta molto l’atteggiamento. È tutta una questione di testa, è la concentrazione a determinare la prestazione. »

Quanto ha influito sulla vostra motivazione quest’imprevisto slittamento del campionato? Avete potuto trarne dei benefici in termini di preparazione?

«Già prima eravamo molto entusiaste per l’inizio del campionato, avevamo voglia di iniziare il prima possibile, l’imprevisto fortunatamente non ha scalfito la motivazione. In squadra ci sono nuovi acquisti, quindi avere più tempo a disposizione è stato un vantaggio. Finora non si è mosso nulla ma speriamo che la sospensione del campionato sia stato un segnale efficace. »

Le problematiche legate alle strutture sono una piaga che da molti anni scoraggia i ragazzi che vorrebbero avvicinarsi al volley finendo invece col privilegiare altri sport. Anche a te è capitato in passato di dover far fronte a situazioni simili che rendevano difficile allenarsi e praticare il volley?

«Purtroppo sì, un’ esperienza diretta l’abbiamo avuta l’anno scorso come Pianura Volley. Per parecchio tempo non abbiamo avuto una struttura nostra adibita prettamente agli allenamenti, siamo state dunque costrette ad allenarci in strada o ad appoggiarci in altre palestre. La situazione comunque è molto dura, la maggior parte delle strutture sono abbastanza fatiscenti, con diverse problematiche di agibilità riguardanti anche le strutture idriche. Quello che posso dire a chi potrebbe essere scoraggiato da questi eventi è che queste difficoltà hanno alimentato la nostra motivazione, la voglia di riscatto e di svolta . Nel frattempo spero solo che la risonanza delle nazionali ai mondiali possa far cambiare qualcosa. »

In bocca al lupo Chiara!

«Grazie. »

Carmen Peluso

Ufficio Stampa

ASD Pianura Volley Club

Condividi

About Gianfranco Collaro

107 queries in 8,014 seconds.