Pallacanestro San Michele. Nessuno sconto contro Cercola, centrata la sesta vittoria

Inserito da il 10 novembre, 2017 alle ore 3:21 pm

Pall. San Michele Maddaloni- Ass. Pall. Cercola 77-62

Parziali: 27-8; 46-25; 64-43.

Maddaloni: Requena 20, Ragnino 2, Bocciero, Cioppa 11, Spallieri, Desiato 23, Pascarella, Della Peruta 7, Rusciano 8, Chiavazzo 6, Nappi 2, Cerreto, All. Parrillo, Ass. Dandolo.

Cercola: Minieri, Rea 12, Del Cuoco n.e., Gaeta 7, Staiano, Imperato 2, Campa 10, Piccolo 15, Esposito 1, Paone n.e., Nappo 9, Scognamiglio 6, All. Licursi.

Arbitri: Mauro Sacco e Alessandro Margarita di Salerno (SA).

Note: Uscito per 5 falli Della Peruta al 36′.

Cronaca: La Pallacanestro San Michele Maddaloni mette in cascina altri due punti battendo Cercola e allungando così a sei la striscia vincente. Partita mai in discussione e punteggio che non fotografa appieno la reale differenza tra le due squadre. L’obiettivo comunque era la “doppia v”, e questa è stata centrata senza alcun patema da Luciano Rusciano e compagni.

La partita inizia su ritmi piuttosto blandi. Maddaloni non spinge sin da subito sull’acceleratore e quando si è scollinato la metà della frazione si era sul 10-6 con Federico Requena autore di una schiacciata devastante ad una mano. Quel canestro ha scatenato la furia dell’argentino, che da solo ha messo a segno un parziale di 9-0 comprensivo di un gioco da quattro punti. Alla prima sirena corta il divario toccava quasi le venti lunghezze. Il secondo periodo ha visto i biancazzurri padroneggiare sul rettangolo di gioco e raggiungere il massimo vantaggio dopo appena 2′ di gioco sul 34-10. Preso l’ampio margine coach Adolfo Parrillo ha provveduto ad una girandola di cambi in modo da centellinare le energie. Soltanto sul finale del quarto un momento di appagamento ha permesso agli ospiti di infilare uno 0-9 di break immediatamente soffocato da tre triple consecutive di capitan Salvatore Desiato, che hanno permesso di andare negli spogliatoi con 21 punti di vantaggio.

Al rientro sul parquet non è cambiato il leit movit della sfida. Maddaloni ha continuato a sciorinare una buona pallacanestro, attaccando in modo intelligente la difesa a zona di Cercola trovando sempre un buco per affondare il colpo. Nonostante i vesuviani mettessero tanto impegno, la differenza soprattutto fisica tra le due squadre era notevole. E così pian piano i padroni di casa hanno anche ritoccato il massimo vantaggio al 25′, quando hanno realizzato il canestro del momentaneo 57-31. Da quel momento i biancazzurri hanno tirato i remi in barca e si sono messi ad amministrare il punteggio. C’è anche da dire che pur giocando in casa i ferri hanno giocato un brutto scherzo sputando tantissimi palloni che ormai erano già entrati. Nell’ultimo quarto il quintetto maddalonese è stato sempre composto da almeno tre elementi under, con Antonio Cioppa che partito nello starting-five è stato addirittura il terzo miglior marcatore della squadra collezionando la doppia cifra.

Adesso per la Pall. San Michele ci sarà un weekend di riposo visto che il match con Sarno in programma per domani, sabato, è stato rinviato a martedì prossimo su richiesta della squadra salernitana.

Ufficio Stampa

Pall. San Michele

Condividi

About Redazione

89 queries in 6,187 seconds.