Paganese. Gli azzurrostellati osano, ci credono e sperano

Inserito da il 19 aprile, 2017 alle ore 5:44 pm

La Paganese nel pomeriggio di oggi ha giocato il recupero della 30esima giornata contro il Taranto nella trasferta pugliese allo Iacovone.

Una partita che ha visto gli azzurrostellati trionfare contro i delfini della Puglia con il risultato di 4 a 0, grazie alle reti di Firenze, Cicerelli, su rigore, Reginaldo e Parlati. Questi ultimi entrati a partita in corso.

La squadra di Grassadonia fa un altro balzo in avanti nella graduatoria del girone. E’ ormai completamente dimenticata la caduta allo Zaccheria in cui la Paganese aveva perso per 3 a 1 contro quelli che a breve festeggeranno il loro approdo in Serie B. La sconfitta arrivò dopo un filotto di 6 risultati utili consecutivi e dopo quella partita il positivo ruolino di marcia è tornato più che mai. Questo è il quarto risultato utile consecutivo, con 3 vittorie ed un pareggio.

La Paganese arriva a quota 49 punti, 50 sul campo, a 2 lunghezze di ritardo da Cosenza e Virtus Francavilla. Salvezza archiviata, ormai gli azzurrostellati guardano in alto e sognano. I play-off distano orma poche giornate e saranno un campionato a parte, ma Reginaldo e compagni sono pronti a sognare e far sognare.

Si bisbiglia e si sussurra un traguardo che avrebbe il sapore dell’impresa, tra consapevolezza dei propri mezzi e onirica irrazionalità. Il campionato dei campani si è ormai colorato di azzurro, come la maglia dopo il buio iniziale. Iniziato come uno dei peggiori incubi, tra rischio di esclusione e partendo in ritardo, tra errori arbitrali e schemi in rodaggio, Grassadonia è riuscito a mettere ordine e portare sicurezza ad una squadra che già nella scorsa stagione aveva superato tutte le aspettative.

Domenica gli azzurrostellati torneranno in campo impegnati in una nuova trasferta, quella di Siracusa, contro i leoni siciliani. Uno scontro diretto per la zona play-off che potrebbe far scalare ulteriormente la classifica alla Grassadonia’s gang.

Cristina Mariano

Condividi

About Cristina Mariano

95 queries in 4,413 seconds.