Nola 1925. Il Presidente De Lucia presenta il programma: “Vogliamo crescere sotto tutti i punti di vista”

Inserito da il 21 novembre, 2017 alle ore 6:17 pm

Confermata nella tarda serata di ieri la nostra indiscrezione e quindi anche l’ingresso di nuova cordata nolana all’intero della società del Nola 1925, il neo presidente Alfonso De Lucia, già direttore generale traccia le linee guida del nuovo progetto.

L’ex giocatore Salernitana tramite i nostri microfoni ed in esclusiva per la nostra redazione ha parlato in generale della nuova linea che il Nola vuole seguire: “Ci siamo ripromessi di crescere, con il tempo e con un piano quinquennale. Il nostro obiettivo, intanto, è quello di crescere in primis dal punto di vista della società e poi dal punto di vista tecnico”.

Entrando nello specifico iniziamo proprio dall’assetto societario: “Ci siamo accorti che pecchiamo un p’ sotto questo aspetto e quindi la prima cosa da sistemare è proprio la forma della nostra società. Presto entreranno nell’organigramma nuova figure occupando tutti i ruoli che al momento sono vacanti. Il nostro obiettivo è quello di arrivare a livello provinciale, ovviamente, ad avere una struttura come quella della Juventus, che dimostra serietà e compattezza. Questo permetterebbe a crescere ed aspirare a un mercato anche maggiormente di livello. Trasparire serietà dimostra serietà nel progetto e dove il blasone non dovesse arrivare arriverebbe l’ambizione di un progetto serio e vincente. Altra questione importante è quella della infrastrutture, anche in questo caso, purtroppo, siamo un po’ carenti. La questione dello stadio è da diversi anni un aspetto importante e che si è toccato, alzando anche polveroni. Noi in agenda abbiamo a breve un incontro con le istituzioni per parlare proprio di un restauro sia dello Sporting Club, sia del centro sportivo dove ci alleniamo. Anche questo rientra in un paio di crescita che vogliamo intraprendere. Sia gli aspetti societari e infrastrutturali che quelli tecnici devono andare di pari passo, per far sì che nel momento in cui la squadra sarà pronta per fare il salto di categoria, anche il resto sia pronto”.

E proprio parlando, ora, dell’aspetto tecnico: “Al momento non voglio esprimermi su un obiettivo o un altro. La classifica è molto corta e questo ci permette di avere la possibilità di non bloccarci alla sola salvezza. Non c’è una squadra in fuga, anche perchè l’Agropoli, da quel che si legge, non sta attraversando un momento sereno, quindi il campionato è aperto a tutti. Ad oggi, comunque, la nostra priorità è la Coppa Italia Dilettanti, già mercoledì andremo ad affrontare la sfida dei quarti con il Solofra. Puntiamo molto su questa competizione perchè dà lo sbocco ai play-off ed la via pur corta per aprire un discorso di promozione. Questo non vuol dire che non ci impegneremo anche in campionato, anche perchè come ho detto non vogliamo precluderci nulla e i dodici punti in classifica danno la possibilità di dividere le percentuali di energie: un 60% alla Coppa ed un 40% al campionato. Siamo in corsa per entrambi, sarebbe un errore darci dei limiti”.

Dicembre ormai è alle porte quindi anche la riapertura del mercato: “Posso dire che stiamo molto attenti al prossimo mercato e a trovare gli innesti giusti per fare bene. La squadra è già competitiva, ma con alcune accortezze possiamo sicuramente migliorarci”.

La prossima settimana ci sarà la presentazione ufficiale della nuova società e anche del nuovo organigramma, proprio in quell’occasione si parlerà più in particolare del nuovo progetto.

Cristina Mariano

Condividi

About Cristina Mariano

102 queries in 4,308 seconds.