yobit poloniex hitbtc cryptopia amp for wordpress plugin
Nola 1925. Fascia destra ribelle, decretata la crisi - Sportcampania.it - Sportcampania.it

Nola 1925. Fascia destra ribelle, decretata la crisi

Inserito da il 22 ottobre, 2018 alle ore 3:15 pm

Il Nola è in crisi. Ora è praticamente ufficiale: una sola vittoria, un pareggio e quattro sconfitte in questo inizio di campionato della squadra guidata da Stefano Liquidato.

I bruniani cadono, seppur di misura, contro il Pomigliano, una squadra che proprio contro il Nola ha trovato la prima vittoria in questo campionato. Una squadra con delle chiare difficoltà in difesa come in attacco, forse più che in attacco.

Nel pomeriggio di ieri si sono scontrati una retroguardia ballerina contro un affamato Mimmo Girardi, che alla terza con la maglia granata ha messo il suo sigillo sul match. Totalmente smarcato l’ariete ex Nocerina è riuscito a insaccare per il gol vittoria. Nemico pubblico numero uno assieme a Suriano, che riuscivano a trovare gli spazi in una difesa che non riesce a trovare identità.

Un’anomalia per l’operato di Stefano Liquidato, maniacale allenatore che ha fatto della fase difensiva un punto focale su cui sviluppare la sua tattica. Eppure qualcosa non va. La fascia destra vive di vita propria, non va nell’uno contro uno e fa ritrovare in inferiorità numerica durante un attacco corale. Spalle all’avversario che si invola verso la porta, sistematicamente indisturbato e pericoloso.

Non è un caso che il 90% delle marcature subite dal Nola siano nati da lì. Il primo a cogliere questo tallone fu Pasquale Borrelli nell’unica vittoria dell’ormai sua ex Ercolanese. Tre gol su quattro arrivano da lì. così come arriveranno quelli delle giornate successive.

Urgono interventi, quindi, per capire se e dove sia il problema. Attualmente il Nola viaggia in zona play-out, troppo presto per considerare compromesso il campionato, ma sicuramente è tempo di rialzarsi, prima che sia tardi.

Cristina Mariano

Condividi

About Cristina Mariano

121 queries in 5,902 seconds.