“L’avversario nel mirino”. Azzurri nella tana del felsinei: scopriamo gli avversari

Inserito da il 5 settembre, 2017 alle ore 10:00 am

Benvenuti a questo terzo appuntamento de “L’avversario nel Mirino”. Dopo la pausa per le nazionali si ritorna finalmente a respirare aria di Serie A. Questo week end la truppa di mister Sarri si troverà di fronte il Bologna di mister Donadoni. . Nella prima uscita stagionale Mattia Destro e compagni sono stati fermati tra le mura amiche dal Torino (1-1): al vantaggio di Di Francesco ha risposto Ljaijc. Meglio (almeno dal punto di vista del risultato) nella trasferta di Benevento (0-1, con rete decisiva di Donsah). Vittoria che ha permesso ai bolognesi di conquistare i primi tre punti in campionato.

Le due formazioni si sono incontrate per ben 57 volte. I precedenti sorridono ai felsinei che hanno ottenuto tra le mura amiche 30 vittorie, mentre gli azzurri si sono imposti al “Dall’Ara” per 14 volte, 13 sono, invece, i pareggi. I rossoblu hanno uno score di 96 reti messe a segno, il Napoli conta, dalla sua, 63 marcature. Volendo terer conto degli scontri diretti sia in casa che in trasferta, possiamo notare che il confronto è più in equilibrio con 115 gare giocate di cui 40 vinte dagli azzurri e 39 dai rossoblu, per 36 volte il confronto è terminato in parità. Medesimo discorso vale per le reti messe a segno, con il Napoli in vantaggio di una sola marcatura (160 a 159).

In Serie B le due compagini si sono affrontate per  2 volte in campionato (stagione 2006/2007, con due vittorie del Napoli) e 6 volte in Coppa Italia (4 vittorie azzurre e 2 bolognesi).

Ultimi confronti – La scorsa stagione  il Napoli vinse 3-1: dopo il vantaggio iniziale di Callejón e il momentaneo pareggio di Verdi fu Milik a chiudere la partita con una doppietta.  Mentre nella gara di ritorno al “Dall’Ara” gli uomini di mister Sarri si sono imposti con un roboante  1-7, per effetto delle reti messe a segno da Hamsik (4’, 70’ e 74’), Mertens (33’, 43’,e 90’) ed Insigne (6’). Il gol della bandiera per i padroni di casa porta la firma di Torosidis (37’). Sconfitta resa più amara dall’errore dagli undici metri di Mattia Destro, che al 26′ , sul risultato di 0-2 per i partenopei,  si fa parare un calcio di rigore da Pepe Reina.

PALMARES

La squadra del Bologna conta nel suo Palmares ben:

 7 titoli nazionali (1924/25; 1928/29; 1935/36; 1936/37;1938/39; 1940/41; 1963/64);

1 Coppa Alta Italia (1946/47);

2 Coppe Italia (1969/70 e 1973/74);

 2 Campionati di Serie B (1987/88 e 1995/96),

1 Campionato di Serie C (1994/95)

In campo Internazionale i rossoblù contano:

3 Coppe Mitropa (1932, 1934, 1961);

1 Torneo Internazionale dell’Expo Universale di Parigi (1937)

1 Coppa di Lega Italo-Inglese (1970);

1 Coppa Itertoto UEFA (1998).

Curiosità – Il Bologna nel 1939 è stato la prima squadra di calcio italiana ad apparire come ospite in un programma televisivo ( “Al Cavallino Baio”).

La squadra Felsinea viene citata in diversi film come “Il Sorpasso”, “L’Allenatore nel Pallone” o in documentari come “Comizi d’Amore” di Pierpaolo Pisolini (grande tifoso rossoblu).

Nel corso della sua storia, il Bologna ha disputato la bellezza di 100 stagioni sportive, partecipando, nel complesso a:

74 campionati di Serie A;

12 campionati di Serie B;

3 campionati di Serie C;

E’ al nono posto nella “Classifica Perpetue della Serie A” dal 1929.

La vittoria più larga mai ottenuta in Serie A fu un 8-0 ai danni della Triestina, il 3 gennaio 1932 fra le mura amiche, mentre la sconfitta più netta è un 8-2 subito dalla Lazio il 21 novembre 1948.

Gemellaggi e amicizie – Il solo gemellaggio “ufficiale” è quello nato negli anni ’80 con gli ultras del Ravenna. Altra “amicizia” dei tifosi bolognesi è quella con i sostenitori del Bochum. Tra gli anni ’80 e ’90 gemellaggi molto sentiti erano quelli con Milan, Roma e Napoli (con le quali ora c’è un’accesa rivalità). Nel periodo della Serie C furono allacciate molte amicizie, come quelle con Lucchese, Ancona, Cesena, Padova; Sanbenedettese, Carrarese, Taranto ed Udinese.

Rivalità – Quella più sentita è senz’altro con la Fiorentina, seguita da quella con il Modena, Cesena, Parma, Sampdoria, Hellas Verona, Inter, Juventus, come già detto Roma e Napoli, Lazio ed Olympique Marsiglia, a seguito di gravi incidenti tra le due tifoserie accaduti durante la semifinale di andata di Coppa UEFA a Marsiglia, terminata 0 a 0, sia successivi al pareggio per 1 a 1 al ritorno giocato al Dall’Ara (in cui rimasero coinvolti molti tra calciatori, dirigenti e tifosi di entrambe le squadre) che costò l’eliminazione dei rossoblù dalla competizione. Da segnalare anche le rivalità con il Milan, l‘Atalanta, il Torino  ed il Livorno.

Giovanni Tafuto

 

 

Condividi

About Giovanni Tafuto

106 queries in 7,054 seconds.